Imprenditore fattura consulenze inesistenti: evasione da 2,2 milioni

Imprenditore fattura consulenze  inesistenti: evasione da 2,2 milioni
PORDENONE - La Guardia di Finanza di Pordenone ha individuato condotte fiscalmente fraudolente poste in essere da un imprenditore della zona. Le indagini hanno accertato che l'uomo aveva, nell'arco di un biennio, contabilizzato fatture attinenti a operazioni commerciali inesistenti - per presunte consulenze informatiche - per 2,2 milioni di euro per abbattere il proprio reddito, compensando l'Iva che avrebbe dovuto versare all'amministrazione finanziaria in conseguenza dei ricavi commerciali conseguiti.

Il Gip ha emesso un decreto di sequestro per equivalente per complessivi 419 mila euro (pari all'imposta evasa), già eseguito dalle Fiamme Gialle che hanno sottoposto a provvedimenti ablativi denaro contante e titoli per 159 mila euro e un immobile del valore di 260 mila euro. Successivamente, il Tribunale del Riesame ha confermato il provvedimento riducendo la misura ablativa a 322 mila euro. L'imprenditore ha sostanzialmente confermato l'esistenza delle condotte evasive concordando con l'Agenzia delle Entrate la restituzione dell'imposta in precedenza evasa. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 14 Maggio 2018, 12:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Imprenditore fattura consulenze inesistenti: evasione da 2,2 milioni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-05-14 16:53:25
Hhahahahaahahahahahahaha......enrico, segna anche questo, l'ennesimo imprenditore del nord-est.....hahahahahaahahahahahaahahahahaha.....altra scommessa vinta, uno di voi, uno della locomotiva d'itagglia...hahahahahahaahahahahahaha....ciao enricchione...ciao.
2018-05-14 15:04:03
Naturalmente secondo costume niente nome e cognome. Se uno ruba una mela viene identificato con nominativo, eta' e residenza. L'imprenditore malfattore invece resta sconosciuto.
2018-05-14 12:18:54
perché solo la restituzione dell'imposta evasa ? allora io, domani ( oggi non ho tempo ) vado in banca a rubare e se mi beccano, restituisco il malloppo.
2018-05-14 16:21:51
perche lo stato ha bisogno e scende a patti pur di incassare da chi i soldi li ha , se non hai soldi ti tartassano a vita ( e anche gli eredi nella prossima) ... il mondo funziona cosi'