Giosuè Ruotolo, faccia a faccia con i coinquilini sul profilo Facebook

Giosuè Ruotolo

di ​Cristina Antonutti

PORDENONE - Confronto in aula tra Giosuè Ruotolo e i due coinquilini di via Colombo. Lo ha deciso d'ufficio la Corte d'assise di Udine, che ieri ha riconvocato Sergio Romano e Daniele Renna per il 10 luglio. Le domande saranno limitate al profilo Facebook Anonimo Anonimo, usato per inviare tra il 26 giugno e l'11 luglio 2014 messaggi molesti a Teresa Costanza, per farle credere che il fidanzato Trifone Ragone aveva un'amante. Il caporal maggiore di Adelfia scoprì che dietro il finto profilo c'era Ruotolo. Tra i due ci fu un confronto: minacce di denuncia, forse un pestaggio. Ed è proprio lì che, secondo l'accusa, si anniderebbe il movente del duplice omicidio del 17 marzo 2015.

A istruttoria quasi conclusa - 34 udienze in otto mesi - si torna sulle dichiarazioni con cui Ruotolo ha minato la credibilità dei coinquilini. Il 31 marzo l'imputato ha dichiarato che i messaggi di Anonimo li aveva scritti con Renna e Romano. E lo ha confermato anche all'udienza successiva, quando il pm Pier Umberto Vallerin gli ha fatto notare che Romano era in licenza dal 30 giugno al 3 agosto. «Evidentemente c'era Renna», ha prontamente risposto. Sui quei messaggi i due coinquilini non sono mai stati sentiti e la Corte ritiene «necessario e indispensabile» riconvocarli, anche per un confronto diretto con Ruotolo...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 24 Giugno 2017, 10:56






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Giosuè Ruotolo, faccia a faccia con i coinquilini sul profilo Facebook
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti