Chiude l'ufficio postale e il sindaco si infuria e fa le barricate: «Riaprirlo»

PER APPROFONDIRE: chiusura, sindaco, tauriano, ufficio postale
Chiude l'ufficio postale e il sindaco si infuria e fa le barricate: «Riaprirlo»
SPILIMBERGO - La direzione provinciale delle Poste comunica al sindaco di Spilimbergo la chiusura dell'ufficio postale di Tauriano per un certo periodo nei mesi estivi. Renzo Francesconi replica duramente alla direzione e chiede di rivedere il piano. Insomma, il sindaco si dice pronto a fare le barricate per impedire la chiusura - anche se temporanea e dovuta al piano complessivo di riduzione degli orari degli uffici postali - dello sportello.
«Poste italiane - si legge nella missiva di Poste (per altro erroneamente datata 30 giugno 2017 - al fine di garantire un maggiore equilibrio tra la fisiologica flessione della domanda dei servizi postali nel periodo estivo e la relativa offerta adotta provvedimenti di rimodulazione giornaliera o oraria di apertura al pubblico della rete degli uffici postali». Nella rimodulazione è compreso anche l'ufficio di Tauriano: chiusura per dieci giorni dal 19 luglio al 28 agosto e poi una serie di rimodulazioni orarie. Neanche per sogno, il sindaco non ci sta e quasi piccato prende carta e penna e replica.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 15 Giugno 2017, 05:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Chiude l'ufficio postale e il sindaco si infuria e fa le barricate: «Riaprirlo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-06-15 17:04:03
Sceneggiate ridicole
2017-06-15 13:12:26
tra l'altro il periodo non è nemmeno inizio mese, quando notoriamente i nonnetti si accalcano per la pensione
2017-06-15 11:36:19
Il sindaco puo' anche incatenarsi al portone, Poste Italiane ormai da 18 anni e' una societa' e non un ente pubblico e come tale puo' fare quello che vuole, compreso chiudere per ferie.