C'è un'azienda di onoranze funebri che ride della morte: «Sdrammatizziamo...»

PER APPROFONDIRE: azienda, morte, onoranze funebri, sacile
C'è un'azienda di onoranze funebri che ride della morte: «Sdrammatizziamo...»

di Daniela Pillon

SACILE - «Ridere della morte, più che segno di irriverenza è un invito a riflettere su un tema che continuamente rimuoviamo come se non ci riguardasse». Ne è convinto Michael Cozzolino, imprenditore sacilese di origini italo-americane, che sul profilo Facebook della sua azienda di onoranze funerari, la Fre Servizi, avviata verso la metà del 900 dal nonno materno, ha cominciato a condividere immagini e battute all'insegna di un autentico humor nero. Da A marzo tutti alle urne in calce all'immagine di due urne funerarie, all'urna cineraria dai delicati disegni floreali dedicata a San(C)remo, soldi pubblici bruciati. «Per la verità - afferma Cozzolino - mi limito per il momento a condividere qualche immagine e qualche freddura tra quelle che l'agenzia pubblicitaria Peyote AdV inventa per la Taffo funeral services di Roma, importante impresa di onoranze funebri, che ha scelto una strategia di marketing estrema e molto efficace tanto da rendere praticamente virali i suoi slogan al vetriolo. Altra fonte è rappresentata, per esempio, dal profilo Facebook Il salone del lutto. La mia pagina è nata soprattutto per offrire informazioni, postare annunci funebri sotto cui parenti e amici possono lasciare messaggi di cordoglio e link che rinviano ad articoli su temi di attualità. La condivisione di post o slogan graffianti è iniziata a un certo punto un po' per sdrammatizzare i contenuti della pagina e un po' come invito a pensare, o meglio, a ripensare l'esperienza del morire»...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Febbraio 2018, 10:27






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
C'è un'azienda di onoranze funebri che ride della morte: «Sdrammatizziamo...»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-02-14 23:59:56
finche muoiono gli altri ce da ridere, se succede ad un loro caro non so quanta voglia di vedere dei pagliacci durante il funerale.il senso dell'umorismo non mi e mai mancato ma qui si sta veramente degenerando
2018-02-14 11:00:43
Sinceramente non so cosa pensare. Essendo di educazione Cristiana, l'abbandono del corpo per trasformarsi in anima e' un evento positivo. Anche se e' dura da spiegare a chi subisce un lutto di riderci su.
2018-02-13 19:03:41
condivido! quando sara' chiedero' che siano tutti vestiti da clown :-) con, come colonna sonora, Alegria cantata da Francesca Gagnon (insomma, cantata da qualche bella voce)
2018-02-13 17:10:04
Stendiamo un velo pietosissimo sulla vicenda...
2018-02-13 14:27:25
ridi che ti passa. però vale per chi può ridere. gli altri ormai sono passati.