Giovedì 21 Febbraio 2019, 11:52

Arcigay in cattedra, genitori in rivolta: «Non mandiamo i figli a scuola»

PER APPROFONDIRE: arcigay, gender, pordenone, scuola
Arcigay in cattedra, genitori in rivolta: «Non mandiamo i figli a scuola»
PORDENONE - L'ideologia Gender torna sulla scena. Chi organizza gli incontri nelle scuole ne contesta addirittura la stessa esistenza, mentre chi la combatte la vede come il demone da sconfiggere. In mezzo ci sono le carte del piano dell'offerta formativa della scuola media Lozer di Torre di Pordenone, che anche quest'anno sanciscono il varo del progetto A scuola per conoscerci, un piano di lotta al bullismo omofobico patrocinato da Arcigay. Le lezioni inizieranno a breve, e stavolta alcuni genitori hanno deciso di prendere una posizione netta: lasceranno a casa i propri figli, i quali non entrerenno in classe durante le ore che l'Istituto comprensivo ha deciso di dedicare al progetto di inclusione sociale.  A prendere la parola sono alcuni padri e alcune madri che fanno parte del comitato genitori. Il piano è stato approvato sia dal collegio docenti che dal consiglio d'istituto, ma a bocce ferme c'è chi si dimostra contrario all'entrata in classe degli educatori. «In classe - ha riferito una referente del comitato che raggruppa alcuni genitori della Lozer di Torre - si parla apertamente di ideologia transgender e di cambio di sesso».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Arcigay in cattedra, genitori in rivolta: «Non mandiamo i figli a scuola»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-02-22 14:00:52
Un appunto ai due che hanno risposto al mio commento, senza partire dalla storia di Adamo ed Eva, come sembra fare qualcuno. Secondo il mio modo di vedere, non vedo niente di male se la scuola intende cotrastare il bullismo insegnando a rispettare il diverso. Se già i diversi vengono bullizzati ed i genitori vietano ai loro figli di partecipare ad una iniziativa della scuola per sensibilizzarli al rispetto, secondo me, i bulli di questo genere possono finire per sentirsi avvallati dai propri genitori. Questo era il succo del mio commento. Poi ognuno può sbizzarrirsi, come meglio crede.
2019-02-22 12:20:45
se mio figlio chiedesse di capire o di informarsi non avrei problemi....diverso da quando tutto ciò viene imposto. Mi sembra una caccia al proselita
2019-02-22 09:21:37
ma quando? durante l' "ora di religione"?
2019-02-22 06:41:04
Pur non avendo simpatia per queste teorie, io mi chiedo se tenendo a casa i figli da scuola, questi genitori non contribuiscano ad alimentare in loro una sorta di bullismo...
2019-02-22 11:28:18
Il bullismo e' dello Stato che impone -grazie ad una PD Serracchiani che opto' per tale fesseria- e vuole addirittura rendere obbigatorie e permanenti queste fesserie. DOmani avremo un'ora per insegnare a trattare bene gli animali con animalisti in cattedra? Sarebbe gia' piu' tollerabile...oppure per rispettare tutti avremo degli stregoni a spiegare che l'infibulazione e' sacra nella loro "religione"? Avremo poi l'ISIS che ci insegnera' che la Sharia e il Califfato sono un diritto e che le loro pratiche -sgozzare, decapitare, etc.- un sistema,stando a loro emanato dal Corano? Avremo l'ora dei Palestinesi per denunciare il "criminale" Israele? Oppure dei neo-nazisti o neo-Sovietisti a dirci che la dittaura e' l'unica salvezza per il genere umano? Ci manderanno dalla Cina gli scienziati che alterano i codici genetici per creare degli "ibridi" umani e pure quelli avranno diritto a parlare e spiegare che sono "diversi" ma un po' umani? Stiamo arrivando al ridicolo...la scuola insegni innanzitutto e poi nelleducazione civica si insegni a rispettare tutti indistintamente da sesso, religione, colore, provenienza etnia, etc. ma a quello ci penso' pure San Paolo 2000 anni fa...solo che e' lettera morta e l'ignoranza la classifica "religione" mentre dovrebbe essere un modo di vivere e rispettare tutti ma si sa' il Cristianesimo "puzza" in quanto associato con il clericalismo ma un fenomeno da baraccone come Luxuria invece e' proprio perfetto per il livello di educazione e sensiblita' della societa' attuale. Sicuro che per questi mitomani batte pure Cristo e Sant'Agostino...