Ustionato con l'olio bollente: Amid, il bimbo di 4 anni salvato dai nostri Bersaglieri

Amid rischia la vita: il papà lo carica in motocicletta e guida per chilometri fino alla base italiana

di Emanuele Minca

PORDENONE - Una terra di conflitti quella afghana, da dove a volte arrivano storie di speranze per il futuro. Come quella che ha visto protagonista un bambino di 4 anni e i soldati italiani. Questa storia ha un protagonista e un eroe: Amid, un bimbo afghano di 4 anni cresciuto tra muri senza intonaci e polvere di guerre, e suo padre Asadullah. Un incidente domestico, ovvero dell'olio bollente versato, per Amid significava morte quasi certa, se il padre Asadullah non avesse deciso di rischiare tutto. Non sapeva che fare all'inizio, in quel villaggio sperduto, poi si è ricordato che qualche anno prima, nel 2011, aveva conosciuto alcuni soldati italiani dell'11° Reggimento Bersaglieri di Orcenico Superiore impegnati in Afghanistan nell'ambito della missione Isaf XVI. Aveva ricevuto il loro aiuto all'epoca. E anche questa volta i militari italiani forse potevano aiutarlo.

Ha preso il bambino e l'unico mezzo che aveva, una motocicletta, ha macinato chilometri e sassi senza fermarsi, con un solo pensiero: dare al figlio una speranza. Dopo un insidioso viaggio su strade sterrate, è riuscito ad arrivare alla base di Herat, dove ha chiesto aiuto ai militari italiani. Le condizioni del piccolo erano difficili e si doveva intervenire subito: Amid presentava ustioni di secondo e terzo grado su diverse parti del corpo. Dopo le prime medicazioni, scongiurato il pericolo di peggioramento delle condizioni di Amid, a seguito di una breve degenza all'ospedale pediatrico civile di Herat...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Luned├Č 17 Luglio 2017, 11:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ustionato con l'olio bollente: Amid, il bimbo di 4 anni salvato dai nostri Bersaglieri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2017-07-19 22:49:59
Articolo che ricorda lo spot dell'Amaro Montenegro...
2017-07-19 10:47:47
la morale sta nel fatto che non tutti sono bestie. Molti ancora si e ce li abbiamo sotto casa
2017-07-19 13:05:06
Vero...specie gli sciacalli con sembianze di cani da corsa...
2017-07-21 13:05:21
ancor pi├╣ vero se consideri che molti di loro si nascondono tra i commentatori e di sicuro non sono con sembianze di cani ma quelli che si atteggiano ad abitanti degli inferi e non solo
2017-07-17 18:23:03
Stiamo parlando di un padre che ha cercato di salvare il proprio figlio. Una cosa ovvia e naturale! Dove starebbe l'eroismo???? Che articolo inutile....