Colpo di fucile il giorno in cui sparì il 47enne padovano: è giallo

Colpo di fucile il giorno in cui sparì Attilio: è giallo
SEREN DEL GRAPPA - Un colpo di arma da fuoco. È stato udito in concomitanza con la scomparsa nei boschi della Val di Seren di Attilio Beghetto, il 47enne di Tombolo (Pd), sparito nella notte tra giovedì e venerdì, mentre era in regime di arresti domiciliari. Dopo le tracce di sangue rinvenute nella sua casa in provincia di Padova, dopo il biglietto d'addio, un ulteriore particolare fa temere un epilogo tragico della vicenda: il colpo di fucile udito venerdì mattina dal carabiniere forestale, fuori servizio, e che proveniva proprio in Val di Seren.

Beghetto sarebbe in possesso di uno dei fucili che manca a casa del padre a Seren, portato via con due colpi. «La faccio finita, non sono un buon padre», aveva scritto alla sua famiglia nel messaggio d'addio. Poi aveva preso l'auto e era fuggito da Tombolo verso Seren: la vettura è stata ritrovata vicino a una casera di proprietà della famiglia Beghetto, dove anche ieri si sono concentrate le ricerche. Sette squadre, miste con carabinieri della Compagnia di Feltre, vigili del fuoco e soccorso alpino hanno iniziato a lavorare dalle 8, attorno al Col dei Bof, non distante da dove è stata rinvenuta la vettura. Erano presenti le Stazioni del Soccorso alpino di Feltre, Prealpi Trevigiane e Pedemontana del Grappa, con una decina di uomini. Al lavoro anche i vigili del fuoco del distaccamento di Feltre, oltre a uomini del comando di Belluno. In prima linea anche ieri i carabinieri, coordinati dal comandante di Compagnia, capitano Angelo La Chimia. Nei giorni scorsi al lavoro anche i carabinieri forestali, che come sottolinea il comandante La Chimia «stanno facendo tanto». «Anche i forestali del parco - spiega il comandante -, che sono esperti dell'ambiente montano in genere e sono forze di polizia». Fondamentale infatti per la sicurezza di tutti, visto che Attilio è sparito con il fucile, è che nelle squadre vi siano forze di polizia, che sono dotate di giubbotto antiproiettile.

Ieri in serata in una riunione in Prefettura è stato deciso di sospendere momentaneamente le ricerche. «Verranno valutati - si legge in una nota del soccorso alpino - gli elementi raccolti fino a qui per decidere come e se riprendere la ricerca. Il Soccorso alpino resta a disposizione in caso emergano novità o vi siano segnalazioni». Ufficialmente quindi le ricerche sono sospese, ma la zona verrà comunque tenuta sotto controllo. Attilio indossava una t-shirt bianca, pantaloni corti grigi e scarpe da ginnastica. Chiunque abbia sue informazioni è pregato di contattare i carabinieri.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 17 Luglio 2018, 05:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Colpo di fucile il giorno in cui sparì il 47enne padovano: è giallo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti