Venerdì 19 Ottobre 2018, 18:47

Dopo la spaccata vuole andare agli arresti
domiciliari nella casa sotto sfratto

Il re delle spaccate vuole andare  ai domiciliari nella casa sotto sfratto

di Marco Aldighieri

Padova - Uno degli autori dell’ondata di spaccate che negli ultimi tre mesi ha travolto la città di Padova, dal carcere potrebbe finire agli arresti domiciliare a casa della sorella. Nulla di strano, se non fosse per il fatto che la donna, residente con il marito in un alloggio Ater di via Varese, in un anno non ha mai pagato un euro d’affitto e ora sono in corso le procedure per lo sfratto. 

Amor Ben Lazhar Torch, tunisino di 39 anni, attualmente è dietro alle sbarre per i reati di furto con scasso e ricettazione. Il nordafricano aveva ottenuto una casa popolare in un alloggio Ater di via delle Melette, ma siccome non pagava l’azienda lo aveva cacciato nel 2014. E lui si è trasferito dalla sorella, in un’altra abitazione di edilizia pubblica residenziale. La donna è la moglie del signor N.A. italiano, intestatario dell’alloggio assegnato anche qui per graduatoria comunale nell’agosto dello scorso anno con contratto partito a novembre. In un anno però non è mai stato pagato un euro di affitto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Dopo la spaccata vuole andare agli arresti
domiciliari nella casa sotto sfratto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2018-10-21 02:05:34
La parola "VUOLE" dice tutto, in questa italiucola.
2018-10-20 20:08:07
Un paese in cui sono possibili questi fatti e' destinato alla fine
2018-10-20 19:22:59
viva i giudici e viva l'iDaglia!
2018-10-20 18:06:16
Ma quanto schifo fanno queste cose. Io li manderei tutti in Tunisia questi scrocconi malviventi.
2018-10-20 23:15:32
in tunisia non lo vogliono