Martedì 12 Giugno 2018, 10:13

Rabarama e la "guerra dell'arte": «Giravo in Bentley, ora vivo in affitto»

PER APPROFONDIRE: affitto, arte, bentley, guerra, rabarama
Rabarama oggi

di Nicola Munaro

PADOVA - «Loro per me erano tutto, erano più di una famiglia ma a un certo punto ho dovuto chiedere come stessero le cose. Mi chiamavano le banche, le fonderie dove venivano realizzate le mie opere. Da dichiarazioni dei redditi di una certa importanza, non avevo più nemmeno i soldi per fare la spesa. Giravo in Bentley, ora vivo in affitto». Quattro anni dopo Paola Epifani, in arte Rabarama, parla per la prima volta di quella guerra dell'arte tra lei e i galleristi Cinzia Vecchiato e il marito Roberto Canova,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rabarama e la "guerra dell'arte": «Giravo in Bentley, ora vivo in affitto»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2018-06-15 13:38:37
Non sempre è facile gestire fama e notorietà ,ma in questo caso mai è più azzeccato il detto” chi di gallina nasce...,convien che razzoli”...
2018-06-13 09:39:16
ca..voli tuoi
2018-06-12 17:33:48
Comunque, vivere in affitto e' un lusso. Io, per esempio, non posso permettermelo. Devo avere la zavorra di proprieta', sperare di non essere costretto a venderla, sperare che, nel caso, non cali troppo di valore, rompermi le balle per trovare l'acquirente, fare le carte, la scia, la dia, la cila, la visura, il tombale con l'amministratore... trovare un prete che si prenda i mobili in regalo, chiudere le utenze...ecchepalle! . Come vorrei poter cacciare 2 o 3k al mese per un appartamento figo e poterlo lasciare nel tempo necessario a fare le valige...
2018-06-12 17:32:16
Non sempre gli artisti sono bravi nell'amministrare. Spesso sono artisti....e basta. Ricordiamoci anche di pittori che sono morti poveri. Non solo, anche persone note che sono state truffate (anche dai loro commercialisti). Diciamo che non sempre si incontra brava gente...
2018-06-12 16:54:42
Sicuramente ci sono tantissime persone che stanno "molto peggio", ma non gli si dedicano articoli sui giornali; "gli invisibili" non fanno vendere. Forse valgono, "umanamente e moralmente", meno?