Studente di 16 anni a scuola con la pistola: «Così mi sento un figo»

PER APPROFONDIRE: monselice, padova, pistola, scuola, studente
Studente di 16 anni a scuola con  la pistola: «Così mi sento un figo»

di Marco Aldighieri

MONSELICE - Un ragazzino di 16 anni è arrivato a scuola armato. Nello zaino ha infilato una pistola semiautomatica e ieri mattina, come se nulla fosse, è entrato all’istituto professionale Duca D’Aosta di Monselice dove frequenta il terzo anno. Quell’arma è stata vista, probabilmente da un altro studente, spuntare dallo zainetto e impaurito ha lanciato l’allarme agli insegnanti. I professori, senza perdere un secondo, hanno chiamato il 112 e a scuola è intervenuta una pattuglia dei carabinieri. Allo studente hanno chiesto dove l’avesse trovata e lui, per nulla intimorito, ha dichiarato di averla raccolta dalla strada. I militari, sempre con la presenza dei professori, gli hanno poi chiesto perché l’avesse portata a scuola e il sedicenne ha risposto: «Così mi sento un figo»...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 11 Febbraio 2017, 08:55






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Studente di 16 anni a scuola con la pistola: «Così mi sento un figo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 33 commenti presenti
2017-02-12 10:41:18
C'è qualcuno che si preoccupa di cercare l'origine del ragazzo, come sempre d'altronde. Diciamo che potrebbe essere americano figlio di un orgoglioso elettore di Trump. Di quelli che dicono che è per la sicurezza dei nostri figli che si deve permettere di portare armi a scuola.....
2017-02-12 10:39:39
Caro e verdi, vieni in FRANCIA ti accoglieremo a braccia aperte come tutti gli altri profughi....ciao.
2017-02-12 08:26:49
Ci è,ci é!
2017-02-12 08:18:19
non sta scritto da nessuna parte di che razza è, radici di chi lo ha generato grazie!
2017-02-12 05:37:49
@cydonia nel 2012 mi pare ci fosse al governo Obama da svariato tempo, non mi sembra avesse impedito la vendita di pistole e fucili al Walmart durante il suo mandato... Parli di NRA, è una associazione che appoggia Trump, ben diverso il contrario, così come fantasia tua il fatto che vogliano dare armi a persone psicologicamente instabili. Detto questo controlla bene quanti omicidi in Italia vengono commessi da guardie giurate, carabinieri, poliziotti sotto cure psichiatriche... Se poi devi buttarla su Trump accomodati, lo fanno tutti, peccato che Obama (nobel per la pace) abbia piantato guerre ovunque e le spese militari USA sotto i sui governi siano le più alte nella storia. Ovviamente i morti extra USA valgono meno, così come i morti d'arma da fuoco negli USA siano nel 90% legati a gang, mentre in Italia il 50% viene commesso da persone "normali" fino al giorno prima.... Penso non ci voglia un genio per capire che le armi legalmente detenute le controlli, mentre quelle legate alla malavita no. Le vieti? la malavita ti ringrazia, se poi pinco palla vuole uccidere basta una Katana, alcuni con piccone hanno fatto peggio...