Giovedì 17 Gennaio 2019, 11:01

La straziante testimonianza di Alex: «Ho visto papà esanime a terra»

PER APPROFONDIRE: padova, peycho georgiev, selvazzano
​La straziante testimonianza di Alex:   «Ho visto papà esanime a terra»

di Barbara Turetta

SELVAZZANO - Martedì pomeriggio in azienda c'era anche il figlio minore di Peycho Georgiev, l'autista bulgaro di 56 anni morto investito da un collega nel piazzale della Ferrau. Alex, che da 8 anni lavora come operaio nell'azienda di Caselle, era intento a tagliare i profilati di ferro in un'ala del capannone, sul lato opposto del piazzale in cui si è consumata la tragedia. Anche lui, come i colleghi che erano in turno alle 14 di martedì, ha lasciato la postazione per correre a vedere cosa fosse accaduto, intuendo che si trattava di qualcosa di grave. Mai avrebbe immaginato di trovarsi davanti il corpo esanime del padre. «Stavo lavorando ai macchinari racconta il figlio ho visto i colleghi che si muovevano verso l'esterno, e immaginando che fosse accaduto qualcosa di grave, sono andato anch'io a vedere. Mi è bastato scorgere in lontananza il telone grigio del cassone del camion di mio papà per capire che poteva essergli successo qualcosa. L'ho visto per terra».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La straziante testimonianza di Alex: «Ho visto papà esanime a terra»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti