Giovedì 20 Settembre 2018, 18:30

Cacciatori di frodo al parco Colli, la protesta di residenti e agricoltori

PER APPROFONDIRE: caccia, galzignano, padova, parco colli
Un cacciatore

di Lucio Piva

GALZIGNANO - Divieto assoluto di caccia. Ma non per alcuni temerari della doppietta, che a pochi giorni dall’inizio dell’attività venatoria, si aggirano per campi e vigneti alla ricerca di specie da riporre nel carniere. É già polemica in alcune zone dei Colli, dove, nonostante il ferreo divieto di caccia imposto dall’Ente Parco, non mancano segnalazioni da parte di alcuni abitanti delle zone rurali, finiti letteralmente ad un tiro di schioppo dall’offensiva dei cacciatori più spregiudicati. Finora il confronto si è mantenuto al livello di alterco.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cacciatori di frodo al parco Colli, la protesta di residenti e agricoltori
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-09-22 11:46:38
... cari soloni parcaioli e verdaioli aspettasi risposta..
2018-09-21 20:19:21
... se qualche illuminato ( giornalista compreso ) illuminante è coì gentile da dirmi da dove sorge il divieto assoluto ( parole testuali ) nell'area colli ne sarei grato. no risposte perchè è parco o perchè lo dice la legge.. queste sono le solite infantili risposte di chi è tenuto ad applicare la legge, ma non sa neppure cosa sia.. voglio la natura ( regionale o statale ) il numero , l'articolo ed il comma .. non perchè non mi fidi ma perchè abituato alla concretezza giuridica e concreta delle cose.. attendesi numerose risposte..
2018-09-21 20:17:24
E la vigilanza venatoria che fa? e i carabinieri forestali dormono ?
2018-09-21 20:13:21
... appena fatto.. tutti lo sanno e tutti se ne stanno ben zitti.. è modaiolo .. comun
2018-09-21 13:00:29
.... quello è il parco dei prosciutti. ovvero un mattatoio a cielo aperto. informarsi meglio su chi spara prima di parlare.. pena denuncia per diffamazione.. il bracconiere al confronto è un poeta della natura. una figura mitica cantata da poeti e narratori.. massacrare piccoli appena nati o madri allattanti o partorienti non è roba da bricconieri. ma da parcaioli.. in quel luogo da tempo sono scomparsi anche i passeri un tempo ubiquitari e ciarlieri.. bricconieri o agro industriali ?..