Minore effeminato, gli assistenti: «Non è stato allontanato per questo»

Minore effeminato, gli assistenti: «Non è stato allontanato per questo»
VENEZIA - «Nella vicenda del minore di Padova allontanato dalla famiglia con un provvedimento del Tribunale dei Minorenni di Venezia, l'oliata macchina del fango ha lavorato a pieno regime dando davvero il meglio di sé». Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, sulla vicenda del minore di Padova allontanato dalla famiglia. «Chi ha voluto utilizzare argomenti utili solo a condizionare l'opinione pubblica a pochi giorni dalle decisioni che a breve dovranno essere adottate dalla Magistratura - continua - ha stralciato e decontestualizzato intere parti del provvedimento del Tribunale dei Minorenni cercando di dimostrare, pur se falso, l'indimostrabile: il minore, infatti, non è stato affatto allontanato dalla famiglia perché mostrava atteggiamenti effeminati, ma in quanto nella famiglia erano venute a mancare le condizioni minime necessarie per la sua crescita equilibrata». «Quanti sono chiamati quotidianamente a gestire il delicatissimo tema della tutela dei minori attraverso un approccio multidisciplinare in grado di valutare ed approfondire tutte le tematiche che sottendono alle situazioni di disagio nelle quali si può venire a trovare un minore - prosegue - conoscono bene le ardite campagne di stampa che da anni qualcuno, interessato, conduce facendo del dileggio, dell'insulto, dell'insinuazione e della intimidazione le sue armi preferite». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Gennaio 2017, 15:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Minore effeminato, gli assistenti: «Non è stato allontanato per questo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-01-11 16:16:42
La maggior parte delle volte gli assistenti sociali lavorano per mantenersi uno stipendio a lunga durata, e soprattutto mettono i minori in casa famiglia per il super bonus a loro attribuito grazie a questa azione che passano come salvataggio di un minore, hanno troppo potere, nessuno li controlla, e tutti credono siano SEMPRE nel giusto. A volte procedono bene, ma vi assicuro che QUASI SEMPRE lavorano a caso, infamano famiglie con teorie allucinanti, si immedesimano in medici/psicologi, sanno tutto loro, e fanno quflcosa solo per ottenerne un'altra. Questa è verità!
2017-01-11 16:48:49
Certo che se come dite voi un giorno questo ragazzo dovrà ringraziare le istituzioni, vorrà dire che non assomiglierà di certo ai quattro vecchi pensionati che postano commenti dalla morale antiquata. Allora si che dovrà ringraziare, ma adesso è solo da condannare le stantie istituzioni che prevaricano la libertà altrui con azioni degne dei peggiori regimi dittatoriali.......piena solidarietà alla famiglia e al ragazzo.....ciao.
2017-01-11 18:40:29
Elise, al solito scrive solo stupidaggini, che immagino non corrispondano al suo pensiero. Ma solo al desiderio di provocare.