Domenica 15 Luglio 2018, 13:05

Concorso "maglietta bagnata", l'assessore si ribella: «È sessismo»

PER APPROFONDIRE: maglietta bagnata, marta nalin, padova
Concorso "maglietta bagnata",  l'assessore si ribella: «È sessismo»

di Alberto Rodighiero

PADOVA - In giunta scoppia il caso maglietta bagnata. Una polemica che più estiva non potrebbe essere. Una polemica che, però, assume anche un importante risvolto politico. Ieri sera la manifestazione - rinviata all'ultimo momento per l'allarme maltempo - organizzata da Federico Contin doveva ospitare la seconda edizione di Miss maglietta bagnata, la settimana scorsa era stata la volta di Miss Naviglio e si chiuderà la settimana prossima con Miss lato B. Un trittico per nulla apprezzato dall'assessore ai Servizi sociali Marta Nalin, da sempre attenta alle pari opportunità e alle politiche di genere. «Parlare di sessismo non mi sembra eccessivo. Con manifestazioni di questo tipo non si fa altro che oggettivare la donna. Pensavo che cose del genere facessero parte del passato. Far sfilare delle ragazze in maglietta solo per poter sbirciare qualche trasparenza, è inaccettabile».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Concorso "maglietta bagnata", l'assessore si ribella: «È sessismo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 39 commenti presenti
2018-07-16 14:45:42
In questo agone non mi ci metto, dovrei resettare la mente, c'è scritto più sui commenti che sull'articolo, per me è arduo leggerli e riflettere, però da neofita dico una cosa ancestrale, guardate la vostra vittima negli occhi decifrate il messaggio e lasciate il resto potrebbe trarvi in inganno, siate sicuri di leggere bene, quando siete sicuri ricordatevi che il ragno femmina potrebbe anche cibarsi di voi, oh beninteso questo succede anche per il ragno femmina quando trova il ragno palestrato con estrogeni e porcherie varie, ma il richiamo è forte e grazie ai feromoni che a volte ti fa dare di stomaco perchè messi sopra il sudore..., ma comunque l'effetto è quasi sempre assicurato, basta mischiare alchemicamente 0,5 gr. di fantasia, 1,15 di desiderio, 25 di benzoilmetilecgonina 100cc di alcool denaturato, 0,7 gr di origano (che ricorda la pizza...e il gioco è fatto, hai voglia poi di maglietta bagnata...!
2018-07-16 14:38:15
se si mette al bando una cosa come questa allora si dovrebbe mettere al bando anche il gay-pride. o no? Invece io credo che quando non c'e' costrizione o volgarita' non ne vedo il problema. O la liberta' e' a senso unico?
2018-07-16 13:37:38
si a burkini e burqa! basta razzismo contro ISLAM, religione di EUROPA!
2018-07-16 11:49:32
gli stessi che leggo a favore di questa "ignominia" alzano gli scudi e danno lezioni di civilta' quando leggono di una donna cacciata dalla piscina perche' aveva il burkini .... da che pulpito ....
2018-07-16 12:28:09
vino il burkini è sessismo. Pure del più becero. Accettare burqua o burkini (termine che non esiste ed è un'idiozia italianizzata) significa accettare di buon grado la rappresentazione somma della sottomissione. Ora, qui si sta dicendo che fino a quando la donna sceglie priva di ogni imposizione o costrizione non può considerarsi sessismo. Nel caso che citi tu, purtroppo, alcune donne o lo indossano o i padri le massacrano. Come vedi, accettare l'infagottamento e promuoverlo inserendolo in un contesto culturale significa appoggiare la violenza che da concettuale si può trasformare in fisica. Son due cose non solo diverse vino ma esattamente agli antipodi.