A 15 anni sempre su internet, a fare i bulli e anche a giocare d'azzardo

Ragazzo vittima dei bulli
 PADOVA - Sono connessi quasi 24 ore al giorno e il 37% di loro naviga libero in internet. Ma hanno bisogno di relazioni vere e ne sentono la mancanza, tanto da far rimare la parola famiglia con “supporto”. Tutti però hanno avuto a che fare con il bullismo: chi, verbale, relazionale o fisico, l’ha subito almeno una volta negli ultimi sei mesi, il 56%, e chi, il 51 per cento, ammette di aver vessato i propri coetanei. 

Sono i quindicenni padovani di oggi. O almeno questa è la fotografia fatta dall’osservatorio privilegiato della Fondazione Zancan. L’indagine ha eletto "re dei social network" WhatsApp (96%), seguito da Instagram (72%) e Facebook (50%) e certificato come, col passare dell’età, i ragazzi abbandonino sempre più la televisione - la guarda il 70% di loro - per avvicinarsi al mondo del virtuale. Mentre alcuni di loro, il 9%, hanno già usato lo smartphone (ce l’ha il 98% dei quindicenni) o il pc per giocare d’azzardo on line.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 15 Novembre 2017, 06:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
A 15 anni sempre su internet, a fare i bulli e anche a giocare d'azzardo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-11-15 19:18:17
questo coppertone parla tanto, ma intanto è sempre qui su questo sito a scrivere commenti.
2017-11-15 09:03:58
se non si forniscono i dati della ricerca ( numero di intervistati ad esempio) non vale niente ... chiacchiere da bar
2017-11-15 07:39:44
ed i genitori dove sono? in tabaccheria a fare la ricarica?