Giovedì 12 Ottobre 2017, 09:11

Il sindaco Giordani: «Il mio nuovo ospedale con tram e sottopasso»

Il sindaco Giordani: «Il mio nuovo ospedale con tram e sottopasso»

di Nicoletta Cozza

PADOVA - Si è affidato a quattro tecnici di sua fiducia. Che l'elaborato planivolumetrico, cioè con il dettaglio dei volumi necessari, gliel'hanno già predisposto. Ma la cartellina rossa con i fogli progettuali la tiene a casa. E per ora dice di non averla mostrata a nessuno. Sergio Giordani, infatti, ieri mattina in Municipio, ha confermato per l'ennesima volta che intende realizzare il nuovo ospedale in via Giustiniani, nella sede dove ora c'è l'attuale. E a conferma del fatto che dal momento dell'insediamento sta lavorando con questo obiettivo, ha mostrato, ma aprendoli solo parzialmente, i fogli con i disegni delle volumetrie del nosocomio padovano del futuro, appena ultimati dai professionisti che ha scelto. «Mi emoziona vedere questo progetto - ha confessato il primo cittadino - come mi appassiona tutto quello di bello che stiamo pensando per la nostra città. Le stesse sensazioni forti che ho provato quanto il Padova è andato in serie A. Non riesco, per esempio, a rimanere indifferente quando vedo disegnata la grande piastra pensata per collegare le due maxi aree sanitarie di via Giustiniani, con il tram, proveniente dal centro e diretto al Sant'Antonio, che passa sotto, praticamente davanti a dove oggi c'è la sbarra di accesso all'Azienda». Per il momento, quindi, il sindaco non vuole prendere in considerazione l'ipotesi di avviare i cantieri in altri siti, nonostante l'eventualità di realizzare l'opera nell'area di via di Colli, di proprietà della Provincia, o nella zona dell'aeroporto, oppure ad Agripolis a Legnaro, continuino a essere rilanciate da numerosi soggetti, fra cui alcuni che lo hanno sostenuto in campagna elettorale, come ad esempio il presidente della Provincia Enoch Soranzo e il sottosegretario all'Ambiente Barbara Degani.

LA SUGGESTIONE
«Sono contento che tutti mi diano consigli che gradisco - ha spiegato Giordani -, ma io resto della mia idea e dimostrerò alla Regione che è possibile innalzare l'opera in via Giustiniani. Tra una quindicina di giorni, al massimo 20, porterò il nuovo elaborato a Zaia. Chi c'era prima di me ha impiegato 21 anni per fare quello che io ho realizzato in 70 giorni. E non voglio più sentir parlare di nuovo su vecchio: quello che voglio realizzare io è il nuovo ospedale di Padova, ad alta tecnologia, nell'attuale sede dell'Azienda ospedaliera, con 1.400 posti letto e parcheggi per 2.000 veicoli in un autosilos. Una struttura in grado di rispondere alle necessità sanitarie dei prossimi cinquant'anni». E poi non ha esitato far trasparite il suo coinvolgimento: «Sogno - ha spiegato - proprio come un
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il sindaco Giordani: «Il mio nuovo ospedale con tram e sottopasso»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-10-14 12:38:58
ha presentato una proposta gia bocciata per diversi motivi: vincoli archeologici, la falda nel sottosuolo, pochi spazi per un grande cantiere incompatibile con la quotidianieta' clinica. Capisco che sia un sognatore, ma ogni tanto bisogna scontrarsi con la realta'
2017-10-13 11:08:05
tegoina aspetti prima di giudicare. Credo che a tutti i padovani interessi avere un ospedale all'avanguardia con un costo accettabile. Speremo ben.
2017-10-13 09:03:52
in certa gente la megalomania è difficile da abbattere
2017-10-12 19:13:59
Sì. lepoint, mi sembra che decida per il rinnovo dell'attuale ospedale euganeo, e rifiuti le proposte dei regionalisti. Ottimo, così si fa. Padova euganea, procede per la sua strada. Finalmente un sindaco che promette bene (vedremo).
2017-10-12 15:05:18
piena fiducia al sindaco Giordani