Cardiologo di 59 anni stroncato da un malore mentre fa jogging al parco

PER APPROFONDIRE: cardiologo, marco, morto, padova, zennaro
Marco Zennaro
PADOVA - Si è accasciato a terra mentre stava correndo al parco e non c'è stato nulla da fare. È morto così, per un malore improvviso mentre faceva footing nel parco di via Landucci a Padova, il dottor Marco Zennaro, 59 anni, cardiologo all'ospedale di Cittadella.

Alle 14 un ragazzo lo ha visto accasciarsi a terra e ha chiamato subito il 118 e il 113, ma per il cardiologo non c'è stato nulla da fare. Verso le 15 circa i poliziotti sono stati avvicinati dalla figlia 25enne del medico  che lo cercava nel parco preoccupata perché il papà non era rientrato a casa ed ha scoperto la tragedia che si era appena consumata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 22 Settembre 2018, 17:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cardiologo di 59 anni stroncato da un malore mentre fa jogging al parco
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 29 commenti presenti
2018-09-23 22:55:00
l'inventore dello jogging un americano è morto di infarto mentre correva , riflettete gente
2018-09-23 15:57:28
Mio nonno era alcolizzato cronico . Alla faccia della vita sobria. Io sportivo manco arriverò ai 40 Me manca un anno...Quindi le statistiche ve le potere anche tenere dal mio canto.
2018-09-23 12:04:41
Il nonno ultranovantenne viene spesso preso ad esempio..da giovani che si fanno un pacchetto e piu' di sigarette al giorno..tanto piu' che e' difficile controllare la verr storia di un non ben identificato progenitore Ma la demografia e' scienza statistica che desume da grandi numeri .Ci sarebbe da considerare , tra quanti nati lo stesso anno del Nonno "vizioso",il numero dei superstiti a 97.Se poi il fumo vien compensato da ambiente salubre, alimentazione e stile di vita sobrio compensativo , ci puo' anche stare.
2018-09-23 13:41:02
Ci si dimentica (o non si sa) che i nonni 90enni quand'erano giovani avevano un'alimentazione povera, basata sui vegetali e con scarso apporto di carne e derivati animali e cibi industriali in genere, che camminavano e camminavano per fare qualsiasi cosa. Mia nonna del 1920, che viveva in relativa povertà all'epoca, mi diceva sempre che la carne la vedeva ben di rado e che si faceva delle belle salite (e ritorno) con la gerla piena di fieno e magari anche col figlio piccolo al seguito a cui badare. Macinavano chilometri a piedi all'epoca. E infatti ricordo che anche da anziana seppur magra aveva dei polpacci belli muscolosi. E andando a guardare quali sono le zone blu del pianeta, ossia quelle in cui si registrano maggior longevità e migliori condizioni fisiche anche in età avanzata, hanno tutte in comune un'alimentazione prevalentemente vegetale e il fatto di svoglere delle attività fisiche varie, di rimanere attivi, fosse anche solo occuparsi dell'orto o del giardino e non necessariamente correre.
2018-09-23 10:45:01
E' capitato anche all'inventore dello jogging J.Fixx.Scoprirono che aveva arterie occluse in alta percentuale.Quindi meglio sempre un check up e seguire cure e dieta.Poi...accade il secondo evento certo di chi e' nato.