Le squadre di Bitonci e Giordani in caso di vittoria al ballottaggio

Giordani e Bitonci

di Mauro Giacon

PADOVA - Premessa. L’ipotesi delle due Giunte non è il frutto delle trattative fra le coalizioni che sostengono i candidati sindaco, ma una nostra proiezione su quelle che potrebbero essere le figure accanto a Bitonci o Giordani in caso di vittoria. Una simulazione che tiene conto di vari fattori. (...) 
Centrodestra - Non ci sono particolari alchimie tanto la maggioranza Lega-civica Bitonci è schiacciante.
Alain Luciani, 36 anni, esperto di informatica, il più votato della Lega, (540) avrà uno scranno assicurato.  Matteo Cavatton, avvocato, 39 anni, il più votato della civica Bitonci continuerebbe il lavoro alla Cultura e all’Ambiente. Ubaldo Lonardi, medico, 64 anni, è il più indicato per il Sociale. A Mobilità e Lavori Pubblici  riconferma dell’architetto Paolo Botton, di Carmignano. Al Bilancio Paola Ghidoni, 53,  commercialista, nel collegio sindacale di Interporto. Marina Buffoni, 41 anni, Fratelli d’Italia, dovrebbe proseguire il lavoro sui quartieri. Il Commercio resterebbe ad Eleonora Mosco, 30 anni, (concorrenza di Massimiliano Pellizzari). Vera Sodero, 35 anni,  avrebbe Scuola e Giovani e i rapporti con il mondo religioso. Infine Federica Pietrogrande 40 anni, avvocato, potrebbe ritornane nel ruolo delicato di presidente del consiglio.

Con il centrosinistra la faccenda è più complicata. Guardando ai risultati delle liste 3 assessori toccherebbero al Pd, 2 alla civica di Lorenzoni, 2 a Coalizione civica, 1 ad Area Civica e 1 alla civica "Giordani sindaco". Premesso che lo stesso Giordani ha deciso di tenere per sè il referato alla sicurezza, allo Sport andrebbe Diego Bonavina, 51 anni, avvocato, ex calciatore di Padova e Treviso, primo nelle preferenze (335) della civica di Giordani. La Cultura dovrebbe essere prenotata da Andrea Colasio, 59 anni, politogo, già ex assessore... 



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 18 Giugno 2017, 09:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Le squadre di Bitonci e Giordani in caso di vittoria al ballottaggio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-06-19 13:46:35
Giordani e' una persona molto preparata, sicuramente sarebbe un buon sindaco. Il problema sono i suoi alleati che da decenni operano senza una strategia di sviluppo e recupero della Citta. Padova e' nettamente peggiorata. Ha perso il suo ruolo guida nelle tre venezie a favore di Verona e Treviso. Bitonci nei suoi anni a Palazzo Moroni non ha dimostrato di avere anch'esso una visione per il futuro della Citta'. Un peccato per Padova che si trovi comunque a passare i prossimi cinque anni guidata da persone così "miopi"...
2017-06-19 10:55:03
repariamoci al peggio. Se vince Giordani dobbiamo aprire le ns case agli extracomunitari. Ha già dichiarato che saranno distribuiti in tutta la città in modo equo. E Lorenzoni dice che possiamo accogliere noi quelli di Bagnoli. Lo hanno detto in tv. Se avete letto i nomi del PD che verranno eletti vuol dire che torna la Ruffini che aveva deciso 50% case popolari agli italiani e 50% agli stranieri. Bitonci 95%agli italiani. Se sale Giordani che poi nessuno abbia il coraggio di lamentarsi della situazione. Fate Girare per piacere
2017-06-19 09:28:08
Se Padova vuole fare un salto di qualità deve votare Bitonci,
2017-06-19 07:55:09
Povero kirone, costretto a cliccarsi da solo pollicione in alto per 506 volte. Ordine di scuderia? Ma perchè ha tanta paura di perdere?
2017-06-18 20:34:42
Io non sono con nessuno. Ne' con Bitonci e/altri ne' con Giordani-Lorenzoni. Quello che voglio vedere e' una Padova MENO DEGRATADA, PIU' SICURA....ogni volta che vengo a visitare mia madre, trovo Padova SEMPRE PEGGIO...MOLTO PEGGIO (anche i miei figli non vogliono piu' venire) .....e questo mi rattrista profondamente (con tutti le persone meravigliose che ancora mi sono amiche)...oramai non so piu' se trovero' anche solo la casa.......forse ruberanno o si "approprieranno" di TUTTO. SICUREZZA? ZERO (c'e' MENO sicurezza di quella sperimentata in Africa o in America Latina).