Stupri in ospedale, altre due donne drogate dall'infermiere romeno

 Cristian Emil Corneanu, l'infermiere accusato di stupro
PADOVA - Nuove accuse per Cristian Emil Corneanu, l’infermiere romeno 41enne della Neurochirurgia di Padova accusato di aver violentato nella camera d’ospedale in cui era rivoverata una paziente sedata con benzodiazepine: l’uomo avrebbe infatti somministrato ad altre due donne ricoverate farmaci non ordinati.
Incredulità tra i colleghi di lavoro che avevano operato fiancoa fianco con Corneanu: «Sembrava una persona precisa e perbene - hanno detto scossi - Spesso mostrava orgoglioso in reparto le lettere di ringraziamento che molti pazienti scrivevano dopo essere stati curati da lui».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Gennaio 2017, 08:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Stupri in ospedale, altre due donne drogate dall'infermiere romeno
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2017-01-12 19:25:30
io farei pagare anche a chi lo ha assunto
2017-01-12 18:19:35
Quelli o quelle che lo ringraziavano sara per il trattamento che faceva di notte, qualcuna poteva anche essere d'accordo.
2017-01-12 17:03:34
@ Tomasino : per quanto mi riguarda, quando leggo articoli di questo tipo, sia che il protagonista sia italiano, sia che no, invio sempre commenti simili tra loro, che parlano di un grande chirurgo, il quale langue triste ed inoperoso in un tetro carcere, senza che gli sia data neppure la possibilita' di "tenersi in esercizio". Non li vedi? Nemmeno io, perche' me li censurano, e' successo anche oggi.
2017-01-12 16:59:07
x ammazzaodori: ce ne sono e tantissimi ma preferiscono mandarli in pensione pur di dare posti agli stranieri!!!
2017-01-12 14:40:41
mandatelo in carcere al suo paese, così gli passa la voglia