Rapinò la sala slot sferrando un pugno alla cassiera: arrestato padovano

Rapinò la sala slot sferrando un pugno alla cassiera: arrestato padovano

di Luca Pozza

GRISIGNANO DI ZOCCO - Lo scorso  29 gennaio, alle 14, quindi in pieno giorno, aveva fatto irruzione a volto scoperto nella sala slot “Dea Bendata” di Grisignano di Zocco: appena entrato aveva sferrato un violento pugno al volto di una dipendente, più precisamente la cassiera, per poi sottrarre proprio dal registratore di cassa buona parte dell’incasso, quantificato in circa 9 mila e 300 mila euro, fuggendo poi a piedi.
 
I carabinieri della locale stazione, a distanza di pochi giorni dall’episodio, a conclusione delle indagini, svolte anche grazie alla visione delle immagini della videosorveglianza, hanno identificato l’autore del fatto: si tratta di Giuseppe Maniscalco, 33enne, residente a Mestrino (Pd), già noto alle forze dell'ordine, nei confronti del quale il Tribunale di Vicenza, ha emesso un’ordinanza della misura cautelare degli arresti domiciliari.
 
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione a disposizione dell’autorità giudiziaria. Le indagini proseguono per verificare l’eventuale concorso di altre persone, che potrebbero essere state suoi complici.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 9 Febbraio 2018, 15:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rapinò la sala slot sferrando un pugno alla cassiera: arrestato padovano
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-11 13:13:43
Altra perla veneta razza brenta....hahahahaahaha...esgna enrico, segna...cioa enrico..ciao.