Entra di notte dalla finestra e stupra una 23enne: tunisino in manette

Entra dalla finestra, picchia e stupra  una 23enne: tunisino in manette
PADOVA - Un giovane magrebino, ventenne, è stato arrestato dalla squadra mobile di Padova perchè accusato di aver aggredito e violentato una ragazza di 23 anni, a Padova, entrando in casa da una finestra. Il fatto è avvenuto venerdì pomeriggio, ma se ne è avuta notizia solo oggi.

È stata la giovane, che conosceva di vista il suo aggressore, a chiamare il 113 in lacrime, denunciando di aver subito una violenza sessuale. Secondo la ricostruzione della polizia l'indagato, che potrebbe essere di nazionalità tunisina, conosceva la vittima perchè talvolta era stato ospite di alcuni magrebini che vivono in un appartamento accanto a quello della ragazza, nel quartiere di Voltabarozzo. L'altra notte ha iniziato a bussare sulla persiana della finestra della giovane, sempre più insistentemente, svegliandola. La donna ha così aperto la finestra, ma in quel momento lo straniero è balzato all'interno, e dopo averla picchiata l'ha chiusa in una stanza. 

L'arrestato sarebbe un clandestino e alla polizia si è dichiarato minorenne. Pare fosse totalmente ubriaco.

Non si sono ancora placate le polemiche sulle frasi di Deborah Serracchiani, - la violenza sessuale che è «socialmente e moralmente ancora più inaccettabile» se commessa da chi chiede accoglienza - che a Padova emerge un'altra, orribile storia di stupro, che probabilmente riaccenderà il fuoco di fila sui reati commessi dai migranti. Il giovane, un ventenne di probabile origine tunisina, è adesso in carcere, fermato dagli agenti della squadra mobile di Padova, in attesa della convalida da parte del Gip. 
I particolari sul Gazzettino del 14 maggio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 13 Maggio 2017, 20:43






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Entra di notte dalla finestra e stupra una 23enne: tunisino in manette
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 34 commenti presenti
2017-05-15 14:06:05
I fatti si moltiplicano e l eco mediatico cala.... inizia la fase della normalita'... pian piano ci stiamo integrando
2017-05-15 13:43:08
Uno o due stupri al giorno ? Non e' ancora abbastanza per smuovere il torpore (incoscienza)in cui sono piombati gli italiani ! Speranze per il futuro prossimo ? = zero. Per il momento ognuno continui a pensare ai "cavoli " propri , di certo non ci sara' nessun " salvatore" che interverra' per noi !
2017-05-15 10:05:11
Ma laura sa di ste robe o vive ancora nelle favole? Ricordo ancora l'intervista dove diceva che questa è l'avanguardia che avanza e che noi abbiamo solo che da imparare da queste nuove culture. Poi non ho capito come mai il gazzettino dice che è un clandestino. Questa parola non dovrebbe essere stata messa al bando dai compagni di merende perchè volta al razzismo?
2017-05-15 08:42:18
Ricordiamoci fin dal prossimo 11 giugno, alle elezioni amministrative, quello che ha detto il Procuratore di Catania: "Forse la cosa potrebbe essere ancora più inquietante. Si perseguono da parte di alcune Ong finalità diverse: destabilizzare l'economia italiana per trarne vantaggi".
2017-05-14 17:05:10
Il fatto che la ragazza abbia commesso un'imprudenza aprendo la finestra è inconfutabile, ma non giustifica lo stupro; resta sempre la solita domanda: cosa faceva ancora sul territorio italiano un personaggio del genere? Oltretutto la moda del momento per evitare conseguenze è dichiararsi minorenni, con lo scopo di impietosire i giudici e magari farsi affidare ai servizi sociali (su cui ci sarebbe molto da dire)...