Mercoled├Č 10 Ottobre 2018, 09:58

Incubo burocrazia: 86 pratiche per aprire un'officina

PER APPROFONDIRE: burocrazia, negozio, padova, venezia, vicenza
Incubo burocrazia: 86 pratiche, 30 enti diversi e 18mila euro da spendere per aprire un'officina
 Cosa passa tra la decisione di aprire un'officina e il primo bullone avvitato? Un sacco di scartoffie: l'aspirante autoriparatore deve sbrigare fino a 86 adempimenti, contattare fino a 30 enti diversi per ben 48 volte e spendere 18.550 euro. Non va molto meglio ad un falegname, che di pratiche ne ha 78 sparse fra 26 strutture a cui rivolgersi in 39 occasioni, ma deve sborsare 19.742 euro. A rilevarlo è Comune che vai, burocrazia che trovi, la prima edizione dell'Osservatorio della Cna, a cui hanno partecipato anche le associazioni territoriali di Venezia, Padova e Vicenza. Lo studio ha misurato il peso burocratico che grava sull'avvio delle piccole e medie imprese, prendendo ad esempio cinque tipologie: autoriparazione e falegnameria, appunto, ma anche acconciatura, bar e gelateria. Di ognuna sono stati calcolati in dettaglio i numeri degli adempimenti, degli enti coinvolti, delle operazioni necessarie
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Incubo burocrazia: 86 pratiche per aprire un'officina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-10-10 17:43:27
La cosa che mi fa andare in bestia e' che c'e' un sito del ministero che si chiama "impresainungiorno" dove vogliono farti credere che aprire un' attivita' e' una cosa semplice per la quale basta un giorno. Provate a darci un' occhiata e poi ditemi se non e' una presa in giro!! Che paese........