Insulta e picchia gli agenti, inneggia all'Isis: ma l'espulsione è vietata

Marong e gli agenti

di Marina Lucchin

PADOVA - Niente espulsione per il gambiano Bakary Marong, che mercoledì scorso si è scagliato contro i poliziotti urlando «Allah è grande» con il Corano stretto nella mano destra. L’immigrato, infatti, è un richiedente asilo politico. Il tribunale ha già respinto la sua richiesta, ma lui ha fatto ricorso, dunque, finché non si concluderà l’iter, il questore non potrà procedere. Solo il Ministero può procedere, se ravvisata la pericolosità sociale del soggetto, con l’eventuale espulsione. 

Marong si è reso protagonista di un'aggressione in stile terroristico: lui, senza fissa dimora e noto alle forze dell’ordine per precedenti di spaccio, forse sotto l’effetto di stupefacenti, ha urlato  «Allah akbar» e in un istante li ha colpiti  con pugni, calci e gomitate. In mano  teneva stretto il Corano, lo ha usato per sferrare i fendenti, non contento ha gridato «Ha fatto bene l’Isis ad ammazzare tutti in Spagna. Vi uccideremo tutti, siete degli infedeli».
 
Il gambiano è stato processato per direttissima: il giudice ha convalidato l’arresto e lo ha rimesso in libertà vietandogli di rientrare in Veneto. Mercoledì avrà luogo la prossima udienza. Il richiedente asilo politico non è seguito da alcuna cooperativa o associazione.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 2 Settembre 2017, 07:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Insulta e picchia gli agenti, inneggia all'Isis: ma l'espulsione è vietata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 121 commenti presenti
2017-09-04 08:34:02
altro che "IUS SOLI" mi sembra che bisognerebbe fare proprio l'opposto cioe' togliere la "cittadinanza" ottenuta per essere nati qui a chi si comporta come se stesse ancora li. (vedi i ragazzini stupratori nigeriani e marocchini) oppure con documenti fasulli e altri "sotterfugi":finti profughi all'80 per cento come dice Avramopoulos "non si salvano le vipere"
2017-09-04 07:21:46
E poi si criticano i post di Forza Nuova?
2017-09-03 18:29:42
Il giudice gli ha vietato di entrare in Veneto. Caspita che dura punizione. Io inverterei le parti e condannerei il giudice a star lontano dai confini veneti.
2017-09-03 17:41:59
Ma chi li ha fatti entrare in Italia gli islamisti? Ma se esistono leggi così cretine da mettere in pericolo la vita di esseri umani, perché vengono applicate pedissequamente dal "magistrato" di turno? Ce l'ha una famiglia? Ce l'ha degli amici? Una mamma? Perché li mette scientemente in pericolo? La situazione è talmente paradossale da sembrare architettata apposta. Se so che il cibo con le mosche e i vermi sopra non devo mangiarlo perché rischio di beccarmi il colera, non lo mangio. I clandestini non vengono fatti entrare in nessun paese degno di questo nome, non per razzismo, ma per salvaguardare l'incolumità pubblica. Perché in Italia non viene recepito un assunto così semplice?
2017-09-03 14:59:17
Intanto riportatelo in Libia da dove e' partito,poi si discutera' il seguito !!