Amore in chat: la 40enne consegna 100mila euro al falso militare Usa

PER APPROFONDIRE: amore, chat, militare, padova, usa
Amore in chat: la 40enne consegna 100mila euro al falso militare Usa

di Marco Aldighieri

PADOVA - Una relazione in chat si è trasformata in un incubo per una padovana quarantenne. La donna era convinta di avere stretto amicizia con un militare statunitense, reduce dalla guerra in Afghanistan. Un uomo di colore, rimasto ferito durante un conflitto a fuoco e costretto a operarsi. Un intervento costoso. Il sedicente militare ha chiesto aiuto alla sua amica di Internet e lei, in almeno tre diverse occasioni, gli ha consegnato del denaro per un totale di circa 100 mila euro. Quando si è accorta di essere stata raggirata, ormai era già troppo tardi.

LA RELAZIONE
La padovana quarantenne ha conosciuto lo straniero, quello che credeva essere un militare Usa, attraverso una chat di appuntamenti. I due hanno iniziato a flirtare via Internet ed è nata un'amicizia. Si sono scambiati, foto, messaggini e video. Insomma, un rapporto sul web come ce ne sono milioni al mondo, nulla di strano. Fino a quando l'uomo non si è aperto e ha iniziato a raccontare la sua storia di reduce di guerra. Ma soprattutto di militare ferito durante un combattimento in Afghanistan. E a seguito del conflitto a fuoco ha riportato danni tali, da dover essere operato...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 17 Ottobre 2017, 10:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Amore in chat: la 40enne consegna 100mila euro al falso militare Usa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 31 commenti presenti
2017-10-18 13:21:25
No dai mi vien da ridere
2017-10-18 07:43:17
l' amore
2017-10-18 07:05:05
ma che furba !!!!
2017-10-17 18:35:21
mi sa che il soggetto è lo stesso che ha fatto identica truffa come sediecente missionario
2017-10-17 18:12:10
Ho sentito parecchio di questa truffa. Ma I militari Americani prendono una bella paga e sono spesati di tutto, non hanno bisogno di prestiti.