Casa lager, figli aguzzini dei genitori: botte, rubinetti chiusi, niente tv

foto di repertorio

di Alessia Trentin

FELTRE - Mesi di terrore. In casa come in un lager. Carnefici i figli vittime i famigliari. Percosse, maltrattamenti psicologici e offese: la violenza tra le mura domestica ha nuovi protagonisti. Figli che diventano aguzzini e scatenano un clima di terrore verso genitori, nonni e fratelli, in provincia sono due i casi che in questi giorni hanno visto impegnati il nucleo investigativo provinciale dei carabinieri e la Procura di Belluno. Due storie simili, verificatesi agli estremi opposti della provincia ma che ugualmente parlano di disagio e di difficoltà. Per entrambi i casi dopo mesi di aggressioni subite in silenzio la denuncia e l'allontanamento da casa. In un caso, oltre alle botte, un figlio toglieva la corrente, chiudeva i rubinetti e impediva di guardare i programmi in tv...
  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 13 Aprile 2018, 11:09






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Casa lager, figli aguzzini dei genitori: botte, rubinetti chiusi, niente tv
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-04-13 17:48:56
Non c'è giustificazione, questi devono essere matti.
2018-04-13 13:07:06
chissa' che infanzia hanno avuto questi figli per comportarsi cosi'