L'ultimo messaggio di Andrea e poi la morte: «Vi amo tutti, mi date forza»

Andrea Romanin

di ​Marco D'Incà

LONGARONE - L'ultimo viaggio di Andrea: ieri a Mestre, in forma strettamente privata, si è svolto il funerale di Andrea Romanin, il 24enne longaronese, spirato dopo aver combattuto per oltre un anno contro un linfoma. Era un giovane semplice, riservato. E profondo. Almeno quanto i suoi occhi. Iscritto alla facoltà di Lettere moderne, all'Università di Padova, aveva sostenuto anche due esami da degente, nel reparto di Ematologia di Mestre.




I ricordi che affiorano in queste ore sono innumerevoli, come racconta il padre Antonio: «In particolare i 450 km percorsi insieme, lungo il Cammino di Santiago. da Burgos a Santiago. Oltre ai 16 mesi di lotta alla malattia, intercalati da momenti di speranza e disperazione. Oggi penso alla fortuna di aver avuto un figlio come lui. E alle tante persone sole che combattono la sofferenza fisica di simili malattie, in uno stato di isolamento e indifferenza. Con Andrea spesso parlavamo di questo». Il giovane ha lasciato alla famiglia un'eredità, in termini umani, di straordinario valore: «Andrea ha inserito nel suo telefonino la stessa password del mio, con lo scopo di farci trovare alcuni messaggi». Fra i tanti, i genitori ne hanno selezionato uno («sarà una preghiera che ci accompagnerà fino alla fine della nostra esistenza»)...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Agosto 2017, 12:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'ultimo messaggio di Andrea e poi la morte: «Vi amo tutti, mi date forza»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-08-13 09:13:52
La morte ti sia lieve, ora animo libero! Ciao e grazie Andrea.
2017-08-13 07:12:37
Tutti giungeremo alla fine di un percorso, sia esso semplice o faticoso, consapevoli di non aver fatto tutto quello che era nelle nostre possibilita’. Arrivarci prima degli altri, pur sapendo che quello era il nostro tempo, non appaga la voglia di vivere, l’amore dei nostri cari e l’affetto di chi ci conosce. Siamo nati, cresciuti , mille progetti per il domani, mille speranze per il futuro; poi all’improvviso vediamo il tramonto che si avvicina e con esso il dolore di chi ci ha amato e amera’ per sempre. R.I.P.
2017-08-12 22:52:43
RIP a lui e tanto coraggio per i suoi genitori.