Tragedia in montagna, veneziana di 47 anni cade e muore in un dirupo

Chiara, 47 anni
Tragedia in montagna: ieri sera era scattato l'allarme per un'escursionista veneziana che era attesa al Rifugio Falier che non si era però presentata all'appuntamento.

A lanciare l'allarme è stato un conoscente. Il Soccorso alpino della Val Pettorina ha inizialmente cercato più informazioni possibili, risalendo al cognome e ai familiari, mentre il gestore del Falier procedeva con le verifiche in zona. Allertato anche il Soccorso alpino dell'Alta Val di Fassa che, una volta risaliti all'ultima cella agganciata dal cellulare della donna a Pozza di Fassa verso le 15.50, hanno fatto partire le squadre. Purtroppo il suo corpo senza vita è stato ritrovato poco prima dell'una di notte non distante dal Passo dell'Ombrettola, nel comune di Canazei (Trento), a circa un'ora e mezza dal Rifugio Falier.

La donna, Chiara  L., 47 anni compiuti dieci  giorni fa, di Mestre (Ve), madre di due figlie, residente a Zelarino, ha perso la vita dopo essere scivolata dal sentiero, finendo una ventina di metri più in basso.

Chiara era una donna molto sportiva: istruttrice di Karate era l'anima del tifo della Trama Volley, squadra dove giocano le sue due figlie.

I particolari sul Gazzettino in edicola il 6 settembre.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 5 Settembre 2017, 10:54






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tragedia in montagna, veneziana di 47 anni cade e muore in un dirupo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti