Dal Bellunese se ne vanno tutti: 1800 abitanti in meno ogni 24 mesi

PER APPROFONDIRE: belluno, montagna, spopolamento
Dal Bellunese se ne vanno tutti: 1800 abitanti in meno ogni 24 mesi

di Alessia Trentin

BELLUNO - Circa 1800 abitanti in meno ogni 24 mesi. E scarsa attrattività anche per gli stranieri. Dal Bellunese se ne vanno tutti: locali ed emigrati. Lo spopolamento in provincia procede a balzi di quasi mille persone all'anno. Come dire che, in due anni, la provincia perde un paese di medie dimensioni di circa 1800 anime. O, guardando ai più piccoli, come Soverzene, Canale d'Agordo e Colle Santa Lucia messi insieme. Lo spopolamento è la piaga peggiore con cui il territorio si trova a fare i conti, con dati da paura, tra i peggiori d'Italia. Il 2011 con i suoi 210.643 abitanti appare oggi un periodo d'oro. Da allora si sono perse 6.287 persone e il conto finale parla, per l'anno in corso, di 204.356 cittadini. Volendo essere positivi, però, e non volendo dire esattamente come stanno le cose. Perché tra quel dato e la realtà c'è di mezzo l'Aire, ovvero il registro degli italiani residenti all'estero...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 11 Maggio 2018, 11:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Dal Bellunese se ne vanno tutti: 1800 abitanti in meno ogni 24 mesi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2018-05-15 05:53:26
Ringraziate il pomata che si interessa solo di previsioni meteo per jesolo. Si vede che in montagna non ha amici........hahahahaahahahahahahaahaha....ciao enrico..ciao.
2018-05-13 17:21:54
La gente che scrive a vanvera, oltre che essere nata in una delle tre città citate, vive nel bellunese da trent’anni e sa bene che cosa sta succedendo. Forse Lilium non si sposta mai da Belluno. La invito a fare qualche gita, magari fuori stagione, nei paesi del Comelico, del Cadore, dello Zoldano. La stessa Cortina è buona per la scenografia di un film post apocalittico e aspetta la stagione per darsi lustro con la presentazione dell’ultimo capolavoro di Bruno Vespa o di Vittorio Sgarbi. Ma per favore!
2018-05-13 16:09:00
Vedo che qui c’è gente che scrive molto a vanvera, magari senza mai essere stata a Belluno... :-) Il teatro, i cinema, le manifestazioni culturali ci sono e ormai nessuno o quasi va più a ombre al bar; forse questa gente che scrive a vanvera è rimasta 30-40 anni indietro... Non a caso Belluno è stata classificata prima come qualità della vita in Italia nel 2017 e in tanti altri anni è sempre stata ai primissimi posti; questo va a onore delle genti Bellunesi, che col loro impegno e sacrificio (e senza avere gli aiutini e aiutoni che hanno in Trentino Alto Adige...) sono riusciti a conseguire questi lusinghieri risultati. Io sono nato in una delle tre più belle città italiane, Firenze, (le altre due sono Roma e Venezia...), ma sto benissimo a Belluno e mai e poi mai tornerei a vivere a Firenze pur bellissima; del resto, ormai la vita nella città più grandi è diventata INVIVIBILE e si sta molto ma molto meglio nelle città più a misura d’uomo come Belluno. Infine, per chi propugna il passaggio di Belluno in Trentino Alto Adige, tranquillo che qui nessuno ne parla!... Piuttosto, e questo lo condivido, sarebbero da abolire TUTTE le Regioni a Statuto Speciale oppure farle TUTTE a Statuto Speciale, senza privilegi e agevolazioni per poche Regioni e tartassamenti per le altre...
2018-05-13 12:52:53
Il disastro è il regionalismo che è subito da abolire. Ha podotto così tanti danni che ci vorranno intere generazioni per porvi rimedio. Aboliamo subito tutte le Regioni (ordinarie, speciali autonome) senza SE e senza MA. Nel caso specifico del bellunese, poi, sono decenni che interi comuni hanno chiesto almeno di passare al Trentino ed al Friuli e, finora, solo Sappada è riuscita. Idem situazione per i cimbri dell'Altipiano, i reto-veronesi, gli euganei, i polesani, i friulani, i ladini…
2018-05-13 07:33:11
La provincia si spopola, eppure continuano a sorgere case e palazzine. Strano.