Squilla la campanella della ricreazione: studenti e imprenditori a scuola a soli 14 anni

Squilla la campanella della ricreazione: studenti e imprenditori a scuola a soli 14 anni
BELLUNO - Non arrivano a 14 anni ma, durante la ricreazione, diventano veri imprenditori commerciali che distribuiscono brioches, pizzette, panini, yoghurt e frutta preoccupandosi di tenere i conti, pagare i fornitori e gestire i versamenti bancari. È quanto avviene nella scuola media «Ippolito Nievo», di Belluno, grazie ad un progetto didattico-educativo che ha consentito l'avvio di una vera cooperativa scolastica per tutta la stagione 2017-2018. A sostenere l'iniziativa è Banca Prealpi, la Bcc di Tarzo (Treviso) che ha fornito il conto corrente. L'ulteriore dimensione del progetto, che si chiama «Mi piace condividere», è quello della solidarietà. I proventi saranno destinati per il 30% a iniziative in favore degli alunni della scuola in difficoltà economica, per il 50% alla riduzione della quota per il viaggio di istruzione delle classi terze, per il 20% agli acquisti di materiale per autofinanziare le attività progettate dal Consiglio scolastico dei ragazzi. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Dicembre 2017, 11:06






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Squilla la campanella della ricreazione: studenti e imprenditori a scuola a soli 14 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-07 16:32:37
Gia'immagino intervento della Finanza o degli Ispettori...vari ( infortunistica, salute, diploma pronto soccorso , antincendio, sicurezza) )