Sci, sulle Dolomiti non si può più aspettare: ecco gli impianti aperti in anticipo

PER APPROFONDIRE: cortina, dolomiit, impianti aperti, sci
Sulle Dolomiti non si può più aspettare: ecco gli impianti aperti in anticipo

di Marco Dibona

CORTINA (BELLUNO) - Cortina ha dato il via alla stagione dello sci nel Veneto e sulle Dolomiti. Con l'apertura della seggiovia del Col Gallina, al passo Falzarego, ha anticipato di due settimane l'inizio ufficiale dell'inverno, stabilito dal Dolomiti Superski per il 25 novembre. Ieri hanno cominciato a girare anche due sciovie sul Kreuzberg, il passo Monte Croce Comelico, al confine fra Cadore e Val Pusteria. L'unico annuncio di altri anticipi di apertura viene dalla società Funivie Faloria di Cortina, con l'avvio di tre impianti per venerdì 17 novembre: apriranno la funivia che sale dal piazzale della stazione, la seggiovia quadriposto Vitelli e la sciovia Tondi. A giorni si attende la conferma dell'apertura anticipata della seggiovia delle Cinque Torri, da Bain de Dones al rifugio Scoiattoli. 

I PRIMI SCIATORI
Gli appassionati dello sci hanno risposto con entusiasmo alla prima proposta di Cortina: alla chiusura dell'impianto, ieri alle 16.30, sono stati contati 3.327 passaggi, sommati da diverse centinaia di sciatori, che attendevano con trepidazione l'avvio: «Sciare su neve naturale già dall'11 novembre non capita tutti gli anni: è un'occasione da prendere al volo. Abbiamo deciso di anticipare l'apertura proprio per dare agli appassionati dello sci questa opportunità», dice Sonia Menardi, della società Ista, proprietaria di nove dei 37 impianti a fune di Cortina...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 12 Novembre 2017, 10:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sci, sulle Dolomiti non si può più aspettare: ecco gli impianti aperti in anticipo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-11-13 06:50:45
In Trentino una start up ha inventato e costruito prototipo di macchina che produce neve anche a temperature alte che non permettono l'uso dei classici "cannoni".Esiste anche macchin ach easpira neve le la riversa in un cassone di camion...potrebbe servire a toglierla da dove ( tetti, parcheggi, campi) non serve e depositarla per poi stenderla su piste sci.Invece a volte i mezzi sgombraneve le riversano nel letto di torrenti...con conseguenti rischi idrogeologici.
2017-11-12 12:17:01
Funivie Faloria di Cortina, apertura di venerd├Č 17 novembre 2017? Non mi pare molto di buon auspicio la scelta di tale data...ahahah!!!
2017-11-12 11:45:54
in vari negozi..gia' panettoni, pandori, addobbi...abbiamo sofferto troppo la canicola ed allora..ringraziamo...speriamo che duri e che ne arrivi altra anche in altre zone.