Scala mobile vietata ai cani dei non vendenti: da oggi cambia tutto

Mauro Quintavalle, mestrino di 36 anni
BELLUNO - Il caso era scoppiato a Belluno, quando un cieco non aveva potuto utilizzare una scala mobile che collega un parcheggio al centro storico perché il cane guida, per ragioni di sicurezza, non poteva salirvi. Oggi il Ministero per le Infrastrutture ha risolto la questione, ponendo come condizione che l'animale sia addestrato da una scuola certificata e assicurato per danni a se stesso o a terzi.

LEGGI ANCHE LA DENUNCIA DEL MESTRINO MAURO, IL SUO CANE FERMATO SULLA SCALA MOBILE A BELLUNO

Ne ha dato notizia il sindaco della città, Jacopo Massaro, apponendo ai terminali della rampa meccanica speciali cartelli che spiegano la nuova normativa, valida in tutta Italia. «Quando un addetto alla infrastruttura bloccò un cieco perché il cane non poteva usare la scala - ricorda oggi Massaro - esplose un caso nazionale con tanto di riflettori mediatici dai quali il comportamento della nostra amministrazione non era uscito con una buona immagine. A poco valse spiegare che c'era una legge che lo vietava, dato soprattutto il rischio per l'animale di finire con una zampa schiacciata fra le parti in movimento della scala». Oggi finalmente il fatto non può più sussistere.

Massaro sottolinea che il problema fu sollevato anche da persone non residenti a Belluno, e dunque probabilmente all'oscuro delle misure adottate dall'amministrazione per ovviare alla non praticabilità della scala mobile per ciechi e cani guida. «Il pronunciamento del Ministero - conclude oggi il sindaco - supera il problema e, soprattutto, conferma il fatto che il nostro divieto precedente era assolutamente giusto».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Gennaio 2018, 13:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scala mobile vietata ai cani dei non vendenti: da oggi cambia tutto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2018-01-16 13:16:04
Ma chi addestrera ministro, dirigenti, sindaci a sparare meno cazzzzz...te???
2018-01-11 22:09:35
ma i non vendenti come dice il titolo sono quelli che non vendono? :-))
2018-01-11 19:14:31
5ivano5, leggi bene l'articolo, qui si tratta di invalidi NON VEDENTI che hanno bisogno del cane
2018-01-12 09:07:04
ci ero arrivato; resta il fatto che quelle scale sono ottime, ma strette e molto ripide e percorrerle con un cane pur se addestrato, resta, secondo me, molto pericoloso. Ci sono alternative valide ( naturalmente, volendo...)
2018-01-11 18:21:31
Purtroppo questi sono problemi insuperabili per chiunque sia portatore di handicap. Queste persone, che io stimo tantissimo, vogliono condurre una vita normalissima a tutti i costi anche se non possono realmente farlo. Cito solo per esempio lo stravolgimento delle fondamente delle Zattere e riva degli schiavoni dove tutti i ponti sono stati snaturati e ricoperti di enorme passerelle. L'amministrazione ci ha detto che lo hanno deciso per agevolare i portatori di handicap. Ok, va bene. Ma quanti sono i portatori di nadicap in centro storico? Ma l'amministrazione comunale ci ha detto che pure le mammine devono passare per i ponti di riva degli schiavoni con le carrozzelle. Chissa' come facevano le loro nonne e bisnonne a passare i ponti con le carrozzelle, vero?