«Sappada confina con l'Austria, Veneto non autonomo per errore»

 Sappada: manifestazione per sostenere il passaggio dal Veneto al Friuli
VENEZIA Fu un «mero errore dei padri costituenti» non inserire il Veneto tra le Regioni cui l'art.116 ha riconosciuto lo Statuto autonomo. Lo sostiene Luigi Corò, un cittadino mestrino, presidente del Comitato per la difesa del cittadino, che a distanza di 70 anni dalla legge costituzionale che ha istituito i regolamenti autonomi della Regione Trentino Alto Adige e delle due province di Trento e Bolzano, ha indirizzato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e ad altre cariche dello Stato un dettagliato esposto/appello per riconoscere anche al Veneto lo Statuto Speciale.

Con una motivazione su tutte: il confine del Comune di Sappada (Belluno), che oltre al Friuli Venezia Giulia coincide per un breve tratto del suo territorio (non più di 5-6 km, sul Monte Peralba) con l'Austria. Oltre a Sappada nell'elenco dei Comuni italiani di confine compaiono anche altri comuni bellunesi, come Comelico superiore e San Nicolò Comelico, San Pietro di Cadore e Santo Stefano di Cadore.

«Il confine tra Veneto ed Austria - sottolinea Corò nel suo esposto - è rimasto invariato da prima a dopo il primo conflitto mondiale. Aspetto questo che da solo - argomenta - dimostra come il Veneto abbia le carte in regola per pretendere, in qualità di Regione di confine, lo statuto speciale, in forza dei diritti riconosciuti alle aree di confine dai trattati internazionali post bellici». L'uomo chiede per questo di porre rimedio a quello che definisce «un mero errore dei padri costituenti». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 11 Novembre 2017, 19:10






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Sappada confina con l'Austria, Veneto non autonomo per errore»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2017-11-16 08:00:50
anche i comuni di cortina d'ampezzo e livinallongo hanno già votato per l'alto adige... anche il comune di lamon , anche i comuni dell'altipiano di asiago , anche .... il veneto si ridurrebbe di molto. O forte autonomia o smembramento qual'è la cosa migliore?
2017-11-12 11:12:37
Secondo voi il friuli e' interessato ai 1300 (mille e trecento ) abitanti di sappada ? Se quella regione da la residenza a tutti gli immigrati che ha sul territorio ,supera di gran lunga quella cifra . Al friuli interessa solamente l'enorme estensione territoriale pertinente su sappada ! Il veneto dovrebbe riconsiderare e ridefinire tale estensione ! (coattivamente e subito )
2017-11-12 10:44:23
fabrizioalla, ma cosa aspetti ad emigrare in Africa, la ti aspettano a braccia aperte
2017-11-12 08:50:59
In questi ultimi giorni ho sentito alla Tv e letto sui Quotidiani che sono sorte delle difficoltà di ordine burocratico-formale e politico da parte della Provincia di Belluno e della Regione Veneto sul passaggio di Sappada al Friuli V.G. Se non erro un grandissimo numero di persone, quasi un plebiscito, si è espresso con un regolare e legittimo Referendum in favore della Regione confinante. Bene, come i Veneti si aspettano giustamente che lo Stato centrale non ostacoli la loro richiesta di Autonomia, voluta con un Referendum di qualche settimana fa, analogamente non dovrebbero rimanere delusi gli abitanti di Sappada. Le aspirazioni dei Cittadini secondo me devono essere sempre rispettate a maggior ragione dalla Lega Nord che si è fatta promotrice del Referendum per l’Autonomia del Veneto.
2017-11-12 10:38:58
Hai ragione ma potra' essere concesso di passare al friuli solamente nel momento in cui il veneto sara' regione autonoma ! Perche' concedere cio' che vuole sappada e non concedere cio' che vuole il veneto ?