Paese in fiamme a S. Tomaso: a fuoco 6 case, tra residenze e antichi tabià

Paese in fiamme: distrutte due case e antichi tabià, un intossicato
SAN TOMASO - Una trentina di uomini con 14 automezzi hanno lavorato tutta la notte  per avere ragione del violento incendio che è divampato nella frazione di Piaia a San Tomaso Agordino. Il rogo ha interessato due fienili e 4 case e si sta operando affinché non si propaghi ulteriormente. Non ci sono persone o animali coinvolti.
 
 


IL BILANCIO - «Tre fienili e due abitazioni danneggiate dalle fiamme - scrivono i Vigili del fuopco - questo il bilancio dell’incendio divampato poco prima delle 20 di lunedì nella frazione di Piaia a San Tomaso Agordino. I pompieri accorsi da Agordo e Belluno con i permanenti e con tutti i corpi dei volontari dell’Agordino, sono riusciti non senza difficoltà a spegnere le fiamme e salvare il borgo, scoppiata una bombola di Gpl , che si trovava all'interno di una delle due abitazioni. Il proprietario di uno dei fienili è rimasto leggermente ustionato. L’uomo è stato medicato e poi dimesso dal pronto soccorso. Sul posto hanno operato oltre trenta operatori e 14 automezzi, coordinati dal vice comandante di Belluno Fabio Calore. Le difficoltà maggiore per gli operatori la strada molto stretta per arrivare sul luogo e l’approvvigionamento dell’acqua a causa delle condotte danneggiate dall’alluvione nei mesi scorsi. Durante la notte sono poi proseguite le operazioni di bonifica dei fienili e delle abitazioni danneggiati dalle fiamme che continueranno anche questa mattina».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 21 Gennaio 2019, 22:56






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Paese in fiamme a S. Tomaso: a fuoco 6 case, tra residenze e antichi tabià
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-01-23 09:21:33
Gli incendi nei paesi con case in legno ci sono sempre stati. Vi siete mai chiesti a cosa servivano le scale in legno che in qualche posto ancora si vedono appese fuori dai tabià? Erano a disposizione della comunità per arrivare in fretta all'incendio e tentare di domarlo finchè era possibile. Ovviamente se occorre aspettare i vigili del fuoco le probabilità di salvare la casa sono minime.
2019-01-22 10:07:36
Ehssì me sa ke il disastro di fine ottobtre ha dato stura a varie beghe represse
2019-01-22 08:30:25
Azz ... Ormai in Agordino manca l'invasione delle locuste...
2019-01-22 07:08:23
Anni fa succedeva spesso in altri posti. -Casa momentaneamente occupata con accensione stufa dal camino non pulito (le mitiche carazze che si incendiano).Quando siva in affitto chiedere quando e' stata fatta l'utima pulizia) -griglia esterna lasciata incustodita durante abboffata successiva con libagioni -regolamento di vecchie rogne tra pacifici montanari? - mozzicone di sigarettina o sigaro gettato dopo camminata o caccia? No: autocombustione!