Venerdì 5 Ottobre 2018, 22:24

Morto dopo lo scambio delle provette: assolti tutti i medici

PER APPROFONDIRE: assolti, medici, ospedale, scambio provette
L'ospedale di Pieve di Cadore

di Olivia Bonetti

Il paziente era morto per emorragia cerebrale, dopo lo scambio di provette, ma i medici sono stati accusati di aver sottostimato i problemi al cuore. Ieri, in Tribunale a Belluno, sono stati tutti assolti con formula piena. 
Non poteva concludersi diversamente il processo che vedeva alla sbarra Roberta Da Re, 54enne reumatologa residente a Cortina, Daniele De Vido, del servizio di Diabetologia 52enne residente in via Montanel a Venezia, Paolo Nai Fovino, 63enne endocrinologo residente a Domegge e Federica Vascellari, 62enne di Calalzo internista. Dovevano rispondere di omicidio colposo per la morte di Alberto Giacobbi deceduto a 76 anni il 9 maggio 2014, dopo giorni di ricovero all’ospedale di Pieve di Cadore. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Morto dopo lo scambio delle provette: assolti tutti i medici
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-10-06 14:21:40
.....MOOOOOLTO perplessa.....lo scambio delle provette c'è stato da quanto si è scritto in passato e dunque?.....mah!
2018-10-06 11:25:57
Meno male che la sanità funziona in veneto........eeehhhhhhhhhh....avvisate il melanzana che quello continua a lodare ingiustamente questo settore .......vergogna !!!!! Ciao enrico..ciao.