Giovedì 21 Febbraio 2019, 09:31

Montagna veneta, arriva il presidente della Repubblica Mattarella

PER APPROFONDIRE: belluno, mattarella, visita
Montagna veneta, arriva il presidente della Repubblica Mattarella

di Andrea Zambenedetti

BELLUNO Il Capo dello Stato sarà nel bellunese e in particolare a Longarone entro la prima metà del mese di marzo. Un legame speciale quello di Mattarella con il Veneto e in particolare con la provincia montana. Una vicinanza che sarà suggellata anche da una nuova visita ufficiale. Inizialmente la presenza in Veneto del Presidente della Repubblica era prevista tra ottobre e novembre, per i cinquantadue anni dall'alluvione del 1966 e per i cento dalla fine della Grande Guerra. Un appuntamento che era stato rinviato, fino a tornare in agenda e diventare in queste ore una certezza.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Montagna veneta, arriva il presidente della Repubblica Mattarella
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-02-21 15:44:32
claudio pros,non darti la zappa ai piedi sei tu che diffondi tutte queste "fake news"
2019-02-21 14:57:22
Pochissime sono le persone che hanno le idee chiare su che cosa sia una regione italiana. Non si capisci chi informi chi, la confusione regna sovrana. Ci sono solo mistificazioni e presupponenze fittizie e/o interessate… Si chiamano perfino "governatori" i presidenti! Nessuno capisce chi diffonda tutte queste fake news e quali interessi nasconda… e via di questo passo, per enti la cui abolizione porterà grandi benefici al Paese…
2019-02-21 20:08:31
Provi a chiederlo ai dipendenti regionali.
2019-02-21 14:45:54
Cosa viene a fare "biancaneve" a portare sfiga ?
2019-02-21 14:02:02
Il "Veneto" non è una montagna, né un luogo- Questi non sanno cosa sia una Regione: una Regione è un ente amministrativo-burocratico provvisorio con alcune competenze, non è un territorio… Inoltre le Regioni, come sono allo stato attuale, sono state istituite nel 1970. Ìl Paese Arlecchino è in rottami e macerie ovunque, vanno cercate nuove forze stavolta responsabili che lo ricostruiscano, bisogna trovare una luce in fondo a questo lungo tunnel…