Di Maio ad Alleghe: «L'autonomia sarà data nell'ottica di un'Italia solidale»

Di Maio: «L'autonomia al Veneto  nell'ottica di un'Italia solidale»
ALLEGHE (BELLUNO) -  Il vice premier e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, è tornato nella zona bellunese, colpita dall'eccezionale maltempo di fine ottobre. Ad Alleghe - dove è stato accolto dal sindaco Siro De Biasio - la prima tappa di una due giorni caratterizzati da un programma di appuntamenti con i sindaci, gli imprenditori e gli operatori turistici che incontrerà tra oggi e domani.

«Liberateci dalla burocrazia»: l'appello dei sindaci dei comuni colpiti dal maltempo a Di Maio

Dopo il sopralluogo nei giorni successivi al disastro meteorologico, Di Maio aveva assicurato un suo ritorno in zona anche se non ha mantenuto la promessa di trascorrere le proprie vacanze natalizie tra le Dolomiti. Oltre ad Alleghe, Di Maio farà tappa a Rocca Pietore e Sottoguda, paesi come altri della montagna veneta messi in ginocchio e che sono riusciti, con difficoltà, a superare l'emergenza e a rilanciare l'economia a partire da quella turistica. Per questo, nella sua agenda, è prevista anche un passaggio a Pezzé, che raggiungerà in cabinovia, per la partenza di un'escursione paesaggio nel comprensorio del Civetta tutto innevato.

 


 Luigi Di Maio ad Alleghe ha parlato di autonomia e di aiuti al territorio martoriato dal maltempo. «L'autonomia al Veneto sarà data - ha detto Di Maio - nell'ottica di un'Italia solidale». E per quanto riguarda il Bellunese ha rassicurato che la «zona si è risollevata, e non ha alcun problema ad accogliere il turismo sciistico». Sul fronte finanziamenti fatti dal governo ha aggiunto: «Nella legge di bilancio ci sono 4 miliardi di euro per il dissesto idrogeologico, ora attiveremo delle procedure per far presto». Così come ha garantito che è già stato aperto un tavolo sul legno affinché venga rimosso prima che si deteriori e venga venduto senza compromettere il mercato.

«Le parole del vicepremier Di Maio sono musica per le orecchie di noi veneti. È una questione di coerenza, e Di Maio dimostra di essere coerente confermando l'impegno per l'autonomia e smentendo certi soloni che tentano
di contrastarla». Lo afferma il Presidente del Veneto, Luca Zaia, commentando le dichiarazioni favorevoli sull'autonomia al Veneto e alle Regioni che la chiedono, rilasciate dal vicepremier nel corso della sua visita nel bellunese. «Il contratto di Governo - ricorda Zaia - l'abbiamo firmato con Di Maio, e per noi è lui l'unica voce ufficiale che oggi ha posto una pietra tombale su tutti coloro che coltivano aspettative di bloccare questo processo. Con questa conferma, e la posizione storica dell'altro vicepremier Salvini, l'autonomia è ancora più vicina e va senz'altro realizzata. Del resto, un Governo coerente non può che riconoscere che l'autonomia è un'assunzione di responsabilità dei territori e di chi li amministra, che abbiamo costruito in maniera perfettamente legale e con il timbro di costituzionalità della Consulta. Le lamentele e le proteste di chi non è virtuoso e non vuole nemmeno provare a esserlo non sono una bella cosa. Sulla base di questi presupposti - conclude - il Veneto va avanti e conferma il suo impegno sulle 23 materie previste dalla Costituzione».

FEBBRAIO IL MESE DECISIVO
«Io non credo che i veneti vogliano "togliere" ad altre regioni» ha aggiunto Di Maio, tornando sul tema dell'ottica "solidale" che non deve mancare all'autonomia. «Vogliono soltanto - ha aggiunto - l'autonomia che hanno chiesto con un referendum, e gli sarà data perchè gli deve essere data». Sulle resistenze manifestate da alcuni ministri pentastellati, di Maio ha risposto: «vedo che si sta giocando in questi giorni con i nostri ministri, per cercare la colpa del fatto che l'autonomia al Veneto non è ancora stata data. Ma sarà data e stiamo lavorando al massimo della nostra forza per ottenere questo risultato il prima possibile. Il cronoprogramma che ci siamo dati nell'ultimo consiglio dei ministri prevede febbraio come il mese in cui il documento sarà approvato».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 3 Gennaio 2019, 11:35






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Di Maio ad Alleghe: «L'autonomia sarà data nell'ottica di un'Italia solidale»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 62 commenti presenti
2019-01-08 01:41:40
Agenda Sud - Calabria ha pubblicato: APPELLO A TUTTI I PARLAMENTARI ELETTI AL SUD. NESSUN ALIBI. NESSUNA TRATTATIVA . CHI VOTA AUTONOMIA TRADISCE IL SUD! I Senatori e Deputati del Sud sono avvertiti. -> Chi si macchierà di questo tradimento sarà etichettato come traditore del SUD per tutta la vita. #FERMATEVI ! Fatela votare solo ai parlamentari del Nord, tanto passerà lo stesso ma non con la vostra mano. #NONTRADIREILSUD …
2019-01-06 17:07:14
Di Maio ad Alleghe: «L'autonomia sarà data nell'ottica di un'Italia solidale»-----------------Mai sentito una cosa del genere. Qualcuno me lo spiega cosa vuol dire?.
2019-01-05 12:59:56
Ma come, cerco di rafforzare gli intenti dei grandi capi della lega e mi date contro? Bho!
2019-01-05 11:57:53
zaia e salvini, tenete duro continuate a lottare contro l'autonomia del veneto e contro l'indipendenza come avete sempre fatto. E' una battaglia contro il volere dei vostri sempre maggiori poveri creduloni elettori che vi porta una montagna di voti. Tanto per i poveri leghisti e dire mai PD, anche se non sanno il perché. Forse per la legge del gregge belante che segue il pastore?
2019-01-04 13:29:41
Ancora co sta storia, oramai x pasà in cavaeria, l'autonomia xe un bluf par farghe ciapar el sono ai putei.