Martedì 12 Febbraio 2019, 11:45

Veterano del Belluno calcio morto. «Nessuno vigilò il paziente per almeno 4 minuti»

Veterano del Belluno calcio morto. «Nessuno vigilò il paziente per almeno 4 minuti»
BELLUNO - «Il cuore ha ripreso a battere, ma il cervello non si è più ripreso a causa del tempo intercorso senza ossigenazione». Circa 4 minuti, ha detto ieri in aula, in Tribunale a Belluno, il consulente della Procura Antonello Cirnelli, che ha parlato con il cardiologo Cosimo Perrone, anche lui consulente del pm che fece gli accertamenti specialistici. In quei 4 minuti nessuno stava vigilando Ferdinando Casanova, il veterano del Belluno calcio, di Limana, morto il 10 settembre 2016 a 75 anni. Il decesso arrivò dopo il malore che lo aveva colto quattro giorni prima, mentre era in Osservazione breve intensiva ovvero Obi al pronto soccorso del San Martino di Belluno. Alla sbarra per omicidio colposo l'infermiere che non avrebbe vigilato: Matteo Marin, 38 anni originario di Rivoli (Torino), che ieri era presente in aula, seduto accanto al suo avvocato, Massimiliano Paniz. Parte civile i famigliari, i
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Veterano del Belluno calcio morto. «Nessuno vigilò il paziente per almeno 4 minuti»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-02-12 16:22:16
SIGN RENZO STRAN se un infermiere che ha 6 pazienti in astanteria deve ,nel giro di 8 ore di turno, cioe 480 minuti ,vedere un paziente entro 4 minuti dalla volta precedente, dovrebbe osservarlo per circa 120 volte a turno . moltiplicato per 6 pazienti totale 720 controlli non in un unita intensiva ,tutti sotto controllo ma in stanze diverse e senza monitoraggio continuo io manderei gli ispettori mi pare sia questa la moda manderei anche un po di toghe cosi per farsi un idea del paese reale
2019-02-12 14:22:08
A quando un dottore per ogni persona giorno e notte ? bisogna proporlo all'inps