Luca Palla, grinta da vendere e il destino preso a calci

PER APPROFONDIRE: camba staccata, luca palla, operazione, sport
Luca Palla

di Mirko Mezzacasa

Luca ha il marchio del calcio nel cognome: Palla. Il ragazzo Fodom classe 1986, fino allo scorso anno portiere della squadra del suo paese, da ragazzino fuoriclasse vincitore di titoli, a 19 anni fu coinvolto in un grave incidente sul lavoro. Proprio in quella circostanza Luca ha dimostrato di avere determinazione e carattere da vendere. Quella notte del 1 gennaio 2005, mentre stava lavorando nell'innevamento delle piste da sci nel comprensorio di Arabba, una fune di acciaio usata per ancorare il gatto delle nevi lungo un pendio molto insidioso, gli ha tranciato di netto la gamba all'altezza del ginocchio. Luca non si perse d'animo, prese l'arto strappato, lo riempi di neve e ghiaccio e poi lo avvolse in una giacca attendendo i soccorsi. Due anni dopo l'incidente (nel 2007), Luca ha ripreso a tirare calci al pallone, a anche a pedalare partecipando a gran fondo di ciclismo su lunghe distanze chilometriche, allena la squadra del comitato veneto di sci alpinismo, fa il maestro di sci e tutto questo sempre con la gamba che i chirurghi del Ca' Foncello di Treviso riuscirono a riattaccare, promettendo a Luca un futuro nella vita e anche dello sport. La promessa non si è rivelata vana, 12 anni dopo quel drammatico inizio d'anno Luca è sempre il campione che era da ragazzino...
 
 

Lunedì 10 Luglio 2017, 05:00




Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Luca Palla, grinta da vendere e il destino preso a calci
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2017-07-12 10:08:40
Complimenti sinceri al ragazzo e bravo anche l’articolista (spero che Alfonsina – la figlia di Alfonso - stia bene). Il «destino preso a calci» è una bella immagine. Spesso sono i disagi e le sofferenze senza colpe che lo consentono: «per avere qualcosa che non hai mai avuto, devi fare qualcosa che non hai mai fatto».
2017-07-11 20:06:10
qui si tratta di sangue freddo e autocontrollo più unico che raro......... congratulazioni
2017-07-10 16:21:07
Mitico..
2017-07-10 15:32:02
notevole
2017-07-10 14:57:08
Grandissimo e coraggio non comune. Bravo