Don Serafino e la polizza vita: ha lasciato tutto al suo Comune

Don Serafino
ALPAGO - In punto di morte, decide di donare una parte dei suoi averi al Comune di Farra d'Alpago. O meglio, ex Comune, dopo la fusione con Puos e Pieve. Chi è il benefattore? Un uomo che  si è contraddistinto lungo tutta la sua esistenza per l'impegno verso la collettività don Serafino Gandin: l'ex parroco di Farra, scomparso all'età di 81 anni nell'aprile 2016, ha scelto di destinare al Comune la sua polizza di assicurazione vita.

Valore 21.823 euro. Questa cifra è stata regolarmente accolta dai vertici amministrativi e iscritta nel conto della tesoreria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 2 Settembre 2017, 05:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Don Serafino e la polizza vita: ha lasciato tutto al suo Comune
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-09-03 14:07:27
Un parroco laico, un puntino bianco nella notte nera.
2017-09-02 17:56:40
Sono certo che le origini di questo sacerdote provengono dalla coltura contadina
2017-09-02 13:09:53
Donazione al Comune ? "Curioso" che non l'abbia fatta alla parrocchia. O alla Caritas o direttamente al Santo Padre. Scarsa fiducia su un suo corretto impiego ?
2017-09-03 09:06:12
perchè i parroci hanno le mani legate per fare opere di beneficienza in solido. se vogliono costruire qualcosa devono chiedere al comune, per esempio. e poi è risaputo che il parroco non fa voto di povertà quindi se regali qualcosa a lui diventa sua personale. ad esempio se il defunto fosse stato religioso non poteva farsi l'assicurazione. al massimo avrebbe potuto donare alla parrocchia ma lì lo sanno anche i sassi come va a finire.