Ha un tumore e deve curarsi, ma lavora all'Usl e trova solo ostacoli

PER APPROFONDIRE: dipendente, ostacoli, tumore, usl 1
Seduta di radioterapia
«Lavoratore malato di tumore e osteggiato dalla burocrazia: inaccettabile». La Cgil evidenzia come l’Usl 1, pur all’interno dei paletti di legge, stia mettendo i bastoni tra le ruote a un proprio dipendente che ha scoperto da poche settimane di essere affetto da neoplasia. Gli orari di lavoro non tornano con quelli delle terapie e, come dice Andrea Fiocco della Funzione pubblica, «ben poco l’Azienda sta facendo per andargli incontro e consentirgli, come vorrebbe, di proseguire le proprie mansioni. Tant’è che questo atteggiamento ostile l’ha costretto a mettersi in malattia».


 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 14 Aprile 2018, 23:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ha un tumore e deve curarsi, ma lavora all'Usl e trova solo ostacoli
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-04-18 10:01:07
L'azienda ospedaliera gli aveva prospettato un cambio di mansione, senza decurtare lo stipendio, con orari compatibili con gli orari delle terapie; il lavoratore ha rifiutato, quindi un plauso all'azienda e non al lavoratore.
2018-04-16 12:48:36
Che delusione! Proprio lì dove si curano certe patologie...dove hanno, meglio di altri, l'esatta cognizione di cos'è la malattia, dovrebbero ristruttutare l'orario di lavoro su misura delle cure e di quanto la normativa prescrive...
2018-04-15 19:24:10
Sembra impossibile che si possa arrivare a tanto, spero venga risolto presto.
2018-04-15 10:00:37
E quando hai un tumore e ti metti in malattia, dovrebbe essere ESENTE da visite fiscali. Anche perche quando hai un tumore non hai voglia di stare chiuso in casa
2018-04-15 08:24:29
Chiamte Zaia che con la sanità ci sa fare.