Dopo trent'anni chiude lo storico negozio di giocattoli

Vittorio De Biasio

di Damiano Tormen

BELLUNO - Un altro pezzo storico di Piazza dei Martiri chiude i battenti. Pinocchio lascia. Il negozio di giocattoli all'angolo dei giardini del centro ha già tappezzato le vetrine con la classica scritta «fuori tutto». Ancora qualche giorno, poi i locali rimarranno vuoti. Con buona pace dei bambini che si fermavano ad ammirare estasiati i giocattoli esposti. «Soffro molto di questa decisione, ma non posso fare altrimenti - dice Vittorio De Biasio da dietro il banco del suo negozio -. Finché abbiamo avuto un'affluenza tale da garantirci qualche guadagno, siamo rimasti. Negli ultimi anni abbiamo tenuto duro e abbiamo continuato a crederci. Adesso il mercato soffre troppo. E fatti due conti, non si può andare avanti». Il negozio di Pinocchio è lì in Piazza dei Martiri da 30 anni. «Abbiamo aperto nell'agosto 1987», spiega De Biasio. E per trent'anni è stato un'autentica istituzione per i più piccoli, con gli occhi puntati alle vetrine, soprattutto nel periodo di San Nicolò, di Natale e della Befana. Assieme alla Cicogna di via Caffi è sempre stato il negozio di giocattoli del centro storico. Non sarà più così. «Speravo che le cose potessero cambiare - dice De Biasio -. Purtroppo non è stato così. Ma vedo altri che soffrono nel settore del commercio»...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 6 Ottobre 2017, 11:11






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Dopo trent'anni chiude lo storico negozio di giocattoli
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-10-07 21:59:16
è un fenomeno irreversibile, causa le vendite online, i centri commerciali e la globalizzazione in genere...... non c'è più spazio per i piccoli negozi!
2017-10-07 21:45:06
se i negozi facessero meno ricarichi. questo non ha chiuso per amazon ma perchè al centro commerciale trovi cose migliori a miglior prezzo.. come per gli elettrodomestici.
2017-10-07 09:10:34
Toki scusa ma uno compra dove è più conveniente no??su amazon trovi prezzi che te li sogni in negozio..si chiama progresso..ora conviene avere un solo magazzino e vendere online a prezzi onesti,altro che negozi in centro con tutti i costi annessi..si chiama progresso.. in centro un lego che costa 50 euro lo trovi su decine di siti a 30 euro.. e vuoi dare contro a chi guarda al risparmio??
2017-10-07 15:32:38
Gran ragionamento. Poi il negozio chiude e chi lavora non viene più a spendere da te o non compra i prodotti/servizi che offri e allora TU chiudi e diventi disoccupato. Se poi non lavori, non ripaghi il prestito/mutuo per la casa o la tua attività e allora la banca dove IO ho il conto corrente va in rosso e si rifà sui miei soldi. Vogliamo andare avanti con la progressione o ti basta guardare fuori dalla finestra per capirlo? E ricordati quando il prezzo è troppo low, c'è qualcuno che lo sta pagando in termini di salario o di diritti e di certo non con la riduzione dei profitti, su cui, di tasse, non ne pagano. Visto così il pacchettino di amazon sembra meno bello eh?
2017-10-07 07:33:37
A volte si cerca una particolare merce, si va nel negozio e ...non si trova.Spesso carburante sprecato e pure tempo.Si vede, si ordina...ariva in poco tempo ad ora di pranzo o ti preavvisano se hai fornito numero telefonino con un sms.Purtroppo hanno tanta fretta che non ti danno il tempo di aprire la confezione, vedere e toccare l'articolo ordinato.Ma il piu' delle volte funzione.Anche per merce poco usata.l negozio giocattoli si deve adeguare..con qualche idea.Visto giocattoli anni ."...anta "quotati come antiquariato.. fortunato chi se li e' tenuti.