Gerusalemme è la capitale di Israele, ma la mossa di Trump è incomprensibile

PER APPROFONDIRE: gerusalemme, i)sraele, trump
Egregio direttore,
The Donald contro tutti. La decisione di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele ha creato notevoli disagi nella diplomazia internazionale, per non parlare dei Palestinesi e del ricompattato mondo musulmano pronto ad una nuova guerra santa. Non so quanto interesse avessero i suoi elettori del Midwest americano al mantenimento di quella che Trump ha definito come promessa elettorale. Quello che pare certo è un futuro meno sicuro per tutti, cittadini americani in primis. L'albero buono, così come le giuste iniziative, si vedono dai frutti che, a giudicare da quanto sta succedendo, appaiono acidi e guasti già in partenza.
Vittorio De Marchi

Albignasego (Padova)


Caro lettore,
Gerusalemme è la capitale dello Stato d'Israele. Lo è storicamente e lo è concretamente visto che a Gerusalemme ha sede il governo, il parlamento, la Corte Suprema e anche la residenza del primo ministro. Quindi Trump non ha fatto nulla di rivoluzionario: ha riconosciuto una realtà di fatto. Il problema vero è un altro: che Gerusalemme è anche una città santa per l'Islam e quindi la mossa del presidente USA è destinata inevitabilmente a creare forti tensioni in quell'area. Ciò che infatti risulta incomprensibile è la scelta di dichiarare Gerusalemme capitale e insieme affermare che gli Stati Uniti sono sempre più impegnati nel processo di pace. Trump è giunto a sostenere che la sua discussa scelta favorirà un'intesa tra israeliani e arabi. Come questo possa succedere, anche alla luce delle reazioni alla decisioni di Trump, è davvero difficile capirlo. Ma forse il presidente USA ha qualche segreta carta nella manica. Dobbiamo sperarlo perché in caso contrario c'è da prevedere sul fronte mediorientale una nuova e duratura fase di scontri e conflitti. Da cui è difficile veder sbocciare un'intesa di pace.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 9 Dicembre 2017, 15:10






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Gerusalemme è la capitale di Israele, ma la mossa di Trump è incomprensibile
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2017-12-10 15:44:38
ma no, e' solo l'ennesima dimostrazione della totale insipienza americana in fatto di politica estera...
2017-12-10 13:28:51
a margine dell'articolo,interessante ormai notare come l'antisemitismo (sotto le mentite spoglie dell'essere filo-palestinesi) si concentri politicamente soprattutto a Sinistra,e non solo in Italia; che poi gli stessi che hanno sempre in bocca i "diritti civili" ignorino che in Israele -giusto per fare un esempio- i gay abbiano discoteche e festeggino il gay pride mentre nell'amatissima Palestina vengono buttati in carcere senza troppi complimenti rimane un vero mistero; in un'altra puntata poi, parleremo della parità di genere in Israele (con Golda Meir Primo Ministro già negli anni 70) a raffronto con la Palestina delle donne infagottate in nero...
2017-12-10 13:15:40
Trump ha solo seguito ciò che il senato americano ha votato, e all'unanimità. Semmai sono stati gli altri presidenti, Obama compreso, che non hanno dato seguito ad un mandato preciso. Da dire poi che tutto il territorio israeliano, in tutta la storia dagli albori all'attuale, non è mai stato territorio palestinese. Per ultimo, è lampante che i palestinesi siano pieni di problemi, ma della loro situazione devono "ringraziare" prima di tutto loro stessi e un po' tutti gli arabi che hanno attorno.
2017-12-10 12:51:41
Ma quale "città santa anche per l´islam"!!!!???? Gerusalemme non viene neanche nominata nel corano! Anche Roma sarebbe una città santa per i muslims ... se l´avessero conquistata al tempo dei Carolingi. Sarebbe ancora più santa di Gerusalemme.
2017-12-10 00:18:48
Trump vuole dimostrare che i Musulmani sono, per la maggior parte, tendenzialmente terroristi; e vanno esclusi dalla società civile.