Cecchi Paone al Gf Vip: la "conversione" del giornalista che nel 2001 si scagliò contro il reality

PER APPROFONDIRE: cecchi paone, gfvip, grande fratello
Cecchi Paone al Gf Vip, la "conversione" del giornalista che nel 2001 si scagliò contro il reality ai Telegatti Video

di Veronica Cursi

Chissà come si troverà Alessandro Cecchi Paone, il divulgatore scientifico che della cultura in tv ne fece una battaglia personale, a ballare trenini con le Donatella's. E se si indignerà anche per i "power" di Giulia Salemi o per gli "adorata" dell'estetista-marchesa d'Aragona come fece nel lontano 2001 quando sul palco dei Telegatti espresse tutta la sua rabbia per la vittoria del Grande Fratello nella categoria programmi culturali.

Forse, 17 anni dopo quella sfuriata che entrò negli annali televisivi, il battagliero giornalista ci ha ripensato. Deve essere per forza così visto che ieri Cecchi Paone non solo ha deciso di entrare come concorrente al Grande Fratello VIp. Ma ha sposato persino la causa del programma dichiarando nel suo video di presentazione: «Credo sia giusto che vincano i giovani e che usino l'eventuale vittoria come trampolino di lancio».

Ma come non era proprio il Grande Fratello un programma da denigrare? Facciamo un passo indietro per chi avesse memoria (televisiva) corta. Nel 2001 Cecchi Paone, all'epoca conduttore del programma scientifico "La Macchina del Tempo" durante la premiazione dei Telegatti  protestò pubblicamente la propria indignazione per il fatto che un programma come quello condotto dalla Bignardi - all'epoca primo esperimento di reality televisivo e sociologico - fosse stato messo nella categoria delle trasmissioni culturali nella quale c’erano Superquark e proprio il suo programma.



Il GF vinse quel Telegatto e il giornalista sbottò: «Sono arrabbiatissimo e l’ho detto dal primo momento, trovo assurdo che siano stati fatti questi accoppiamenti. Cosa c’entra il Grande Fratello con la cultura? Facciamo una fatica terribile per fare cultura e poi si fa scegliere la gente tra il nostro programma e il Grande Fratello».
Niente da obiettare se non fosse che 17 anni dopo i reality in tv si sono triplicati e Cecchi Paone è salito sulla sua Macchina del tempo per farsi scongelare e farne parte a pieno titolo.
E mica per la prima volta. Qualche anno fa infatti il professore ha partecipato anche all'Isola dei Famosi, dalla quale si è ritirato dopo cinque settimane.
 

Ora, tutti possono cambiare idea per carità.  Ma ci viene da pensare, o almeno a questo punto lo speriamo per coerenza, che dopo qualche pomeriggio sul divano passato a conversare con il muscoloso judoka Fabio Basile - che qualche giorno fa scambiò Freud per un calciatore - ad Alessandro verrà solo tanta voglia di rinchiudersi di nuovo dentro la sua macchina. Stavolta per non uscirne più.
Anche perché lui, che anni fa si batteva per la divulgazione della cultura, oggi è a ballare con tronisti e aspiranti vip, mentre quel Rocco Casalino che si vedeva impacciato sul palco dietro di lui è diventato il portavoce del Presidente del Consiglio, nonché uno degli uomini più potenti nel panorama politico italiano del momento. E questo non è un reality, ma pura realtà.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 23 Ottobre 2018, 10:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cecchi Paone al Gf Vip: la "conversione" del giornalista che nel 2001 si scagliò contro il reality
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-10-23 21:37:12
paone cerca solo visibilità. ormai come personaggio è alla frutta.
2018-10-23 13:07:28
che il gf non andasse nella stessa categoria della macchina del tempo ci sta (almeno per la versione italiana che non è mai stato un esperimento sociologico), quello che non ci azzecca con la cultura è cecchi paone che va al gfv dopo la gavetta all'isola...