Annalisa Minetti e gli insulti sul web per il secondo figlio: «Non sanno amare, li perdono»

PER APPROFONDIRE: annalisa minetti
Annalisa Minetti e gli insulti sul web per il secondo figlio: «Non sanno amare, li perdono»
Dopo gli insulti arrivati sui social, Annalisa Minetti per replica agli haters. La cantante mostra in esclusiva a Barbara d'Urso le immagini del battesimo della piccola Elena e a chi nei giorni scorsi l'ha attaccata sostenendo che una non vedente non deve mettere al mondo i figli risponde: "Non sanno amare, ma li perdono". "Mi hai talmente difeso bene tu che ho altro poco da dire - interviene Annalisa rivolgendosi alla d'Urso - Nel senso che gli stiamo dando anche fin troppa importanza. E' una fetta del mondo che secondo me va perdonata e va in loro alimentato l'amore. Non sanno ancora amare, si distraggono troppo spesso. Il cuore va allenato e loro non lo fanno".

Annalisa Minetti, insulti su Instagram: «Sei cieca, non avresti dovuto fare un secondo figlio»
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 14 Gennaio 2019, 13:20






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Annalisa Minetti e gli insulti sul web per il secondo figlio: «Non sanno amare, li perdono»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-01-14 20:40:09
No Annalisa non sono da perdonare ma da compatire. Ti auguro tanta felicità.
2019-01-14 17:28:11
100 di questi figli
2019-01-14 16:19:19
Non è la Minetti che è una disabile, i disabili sono quelle persone che la offendono perché gli manca il cervello e Minetti è una persona normale sono gli altri che sono ANORMALI che si devono curare (semprechè la medicina possa far miracoli).-
2019-01-15 08:44:37
@Jerod: Lei che insulta gli haters definendoli "anormali" non e' diverso. Ha risposto all'odio con altro odio, non come la Minetti che li perdona. C'e' cascato con tutte le scarpe!
2019-01-15 18:08:09
@ mistolino ...e no caro sig. mistolino io non insulto AFFERMO che sono dei dementi, chi a mente fredda con il suo ODIO e le sue CATTIVERIE cerca di uccidere la dignità di una persone per le sue menomazioni fisiche non merita ne comprensione ne perdono.... la cattiveria in questo caso NON E' UN ERRORE ma un fatto voluto... basta abbiamo già dato tanto con questo buonismo, il perdonare ad oltranza, il porgere sempre l'altra guancia, l'abbassarsi sempre le braghe ecc... se continuiamo ancora a piegarsi alla cattiveria non se ne verrà fuori, basta difendere sempre Caino...è Abele la parte lesa.-