Genova, Faraone (Pd): «Toninelli si dimetta, il 31 luglio disse di abbandonare la Gronda»

PER APPROFONDIRE: genova, gronda, toninelli
Genova, Faraone (Pd): «Toninelli si dimetta, il 31 luglio disse di abbandonare la Gronda» Video
«Ecco perché Toninelli dovrebbe dimettersi immediatamente e se non lo fa, chiedo al mio partito di presentare una mozione di sfiducia. O se ne va lui o lo mandiamo a casa noi». Così su Facebook il senatore del Pd,
Davide Faraone, che pubblica un video nel quale il 31 luglio, due settimane prima del crollo del Ponte Morandi, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in audizione in commissione Lavori pubblici del Senato, annunciava la revisione di alcuni grandi infrastrutture, compreso il progetto della Gronda, contemplando anche l'abbandono dell'opera.

«Il 31 luglio - scrive Faraone - due settimane prima del crollo del ponte Morandi, in commissione lavori pubblici del Senato aveva ufficialmente dichiarato la revisione del progetto della Gronda di Genova, contemplando perfino la cancellazione dell'opera. Ricordo a tutti voi che la Gronda di Genova avrebbe dovuto alleggerire il traffico sul ponte Morandi. #ToninelliDimettiti».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 17 Agosto 2018, 15:22






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Genova, Faraone (Pd): «Toninelli si dimetta, il 31 luglio disse di abbandonare la Gronda»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-08-18 11:38:29
confrontare il curriculum di Del Rio e di Toninelli.
2018-08-18 11:35:01
no TAV no tap no gronda no vax no corridoio 5 > no Italia
2018-08-18 11:01:33
Il Movimento 5 Stelle governa assieme alla Lega da circa 2 mesi e prima era all'opposizione ;percio solo uno stupido e in malafede puo pensare che essendo stati sempre in minoranza abbiano avuto il potere di fermare chichesia .
2018-08-18 10:35:04
.....forse perche' il PD avevano messo un MEDICO a fare il ministro delle infrastrutture e trasporti.......?
2018-08-17 21:43:52
Su Repubblica di oggi ci sono tutte le spiegazioni