Migliaia di cagnolini importati illegalmente: «Guadagni per un milione di euro». Sgominata banda criminale

PER APPROFONDIRE: cani, cuccioli
Migliaia di cagnolini importati illegalmente: «Guadagni per un milione di euro». Sgominata banda criminale
Migliaia di cagnolini venivano importati illegalmente dalla Slovacchia con guadagni per oltre un milione di euro: un'organizzazione criminale dedita al traffico illegale di animali, alla truffa, alla falsificazione di documenti relativi alle vaccinazioni e al maltrattamento di animali è stata localizzata e smantellata.

Abbandona il suo cane in strada, lui reagisce così: il video straziante fa il giro del web

La Polizia di frontiera di Rimini ha eseguito sette misure cautelari, di cui tre mandati di arresto europeo, 13 perquisizioni locali e domiciliari e un sequestro di oltre cento cuccioli: il traffico aveva fruttato al sodalizio guadagni per oltre un milione di euro. L'operazione ha coinvolto oltre cinquanta operatori della Polizia di Stato e trenta agenti della Polizia slovacca e ha interessato il territorio nazionale e la Repubblica Slovacca.

Come da disposizioni della Procura della Repubblica di Rimini, è stata eseguita con il coordinamento della squadra mobile riminese in collaborazione col servizio di cooperazione internazionale di Polizia, Sirene, di due Team EnFAST (Rete Europea delle Unità Ricerche Attive Latitanti) e delle squadre mobili di Milano, Alessandria, Bergamo, Savona, Napoli, coadiuvata dalle guardie ecozoofile di «Fare Ambiente». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Febbraio 2019, 10:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Migliaia di cagnolini importati illegalmente: «Guadagni per un milione di euro». Sgominata banda criminale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-02-07 15:19:09
Solo da Slovacchia? Qui nei dintorni abbondano cagnolini specie dopo le rimpatriate Agostane o Natalizie,molti ancheportati a cesti omaggio da parenti in visita turistica a Venessia da Est..dubito sui loro microchip e vaccinazioni..ma se chi deve controllare la presenza di microchip si scusa dicendo che l'unico lettore esistente sta ufficio del Comandante con le pile scariche...largo all'arbitrio, ce lo meritiamo.Anzi, dopo le abbondanti cacche di cane in zona urbanizzata edificabile, viste signorone rusticane alzare la sottanona etnica e sganciare su marcipiedi in liquido e solido.
2019-02-07 13:06:08
... italia o altro. l'importante è che siano amati da chi li ha acquistati.. a dirla breve, il loro futuro è certo in italia che altrove..
2019-02-07 13:41:13
Il problema e`come vengono trattati dai trafficanti finche`sono nelle loro mani. Purtroppo, parecchi cuccioli non ce la fanno e muoiono durante il trasporto.
2019-02-07 12:22:58
Il valore del giro d'affari retrostante questo squallido commercio è tale che i sequestri che vengono spesso fatti da parte delle nostre forze dell'ordine incidono solo superficialmente sulle tasche dei trafficanti... Un carico andato a buon fine ed ecco che una precedente multa è già ammortizzata....