Alitalia, Di Maio: «Piano entro il 31 maggio: Mef e Fs potrebbero superare il 50% nella newco»

PER APPROFONDIRE: alitalia, fs, mef, newco
Alitalia, Di Maio: «Piano entro il 31 maggio: niente ridimensionamenti o licenziamenti»
È il 31 marzo il termine per Fs per la presentazione del piano industriale per Alitalia. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Luigi Di Maio durante il tavolo con i i sindacati, secondo quanto riferiscono fonti sindacali. Nel corso del suo intervento il ministro avrebbe espresso grande soddisfazione perchè Alitalia è vista ancora oggi come grande potenzialità da realtà come Delta e EasyJet e si è augurato che si arrivi ad un accordo vincolante.

LEGGI ANCHE Sì del governo: Mef azionista. Fs stringe con Delta-EasyJet

Intanto il ministro Di Maio ha precisato che il Tesoro e le Ferrovie dello Stato potrebbero superare il 50% nella newco per la nuova Alitalia. Il ministro Di Maio ha sottolineato che la partecipazione di Mef e Fs è garanzia affinché si tengano presenti fondamentali principi di tutela dei diritti dei lavoratori e dei livelli occupazionali. Per Di Maio, il nuovo piano industriale della compagnia deve essere lungimirante e ambizioso. «Esprimo grande soddisfazione - sono le parole del ministro- perché Alitalia è vista ancora oggi come grande potenzialità da realtà come Delta e Easyjet».

«Non ci sarà un'Alitalia più piccola - ha assicurato il ministro dello Sviluppo - Quando parliamo di operazioni di mercato, parliamo di partner privati . Ma la presenza del Mef e di Fs garantisce la salvaguardia dei livelli occupazionali ed evita licenziamenti. Ed è per garantire una strategia ad Alitalia e non per svenderla».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Febbraio 2019, 12:52






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Alitalia, Di Maio: «Piano entro il 31 maggio: Mef e Fs potrebbero superare il 50% nella newco»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2019-02-15 11:33:38
….. 145 € a trasta fanno quasi 9 miliardi spesi con i precedenti governi , ora, il governo "del cambiamento" continuera' a fagocitare miliardi per una compagnia da chiudere . Casomai da riaprire con nuovi contratti e idee chiare
2019-02-15 12:25:34
le idee degli utopisti sono chiarissime: non licenziare e non cambiare niente. Anche la fine delle utopie e' altrettanto chiara: paghera' tutto Pantalone, come durante la prima Repubblica (chiusa da personaggi come Craxi) e come durante la seconda (quella del liberista Berlusconi)! E si tornera' a chiedersi cosa fare di Alitalia, come in un suicida gioco dell'oca.
2019-02-15 11:15:28
in questo caso non vale il detto repetita iuvant ma bensi errare e' umano e perseverare e' diabolico. Fate i nuovi contratti (basta copiare dall'estero ) chiudetela e riapritela , poi venderla sara' piu' facile e finalmente ne guadagneremo qualcosa
2019-02-14 23:27:12
Secondo uno studio del sole24 , ogni italiano ha versato di tasca propria 145 euro per alitalia. Con questa operazione questa cifra e destinata ad aumentare considerevolmente.
2019-02-15 11:35:47
Se serve, sono pronto a versarne altri 145. Che dici? Non posso farlo?