La Biancofiore in sit contro il cancelliere Kurz per l'Alto Adige

La Biancofiore in sit contro il cancelliere Kurz per l'Alto Adige
BOLZANO  - «Kurz go home», «Kurz raus!» e «Sudtirol ist Italien!» ("l'Alto Adige è Italia") sono gli slogan dei cartelli, con i quali la coordinatrice di Forza Italia Michaela Biancofiore intende manifestare questo pomeriggio a Bolzano contro l'arrivo del Cancelliere austriaco che interverrà a un comizio elettorale della Svp. «Scendi in piazza anche tu davanti al consiglio provinciale per ricordare al presidente austriaco che l'Alto Adige è Italia», scrive la deputata su Fb. L'appuntamento per i militanti di Forza Italia è alle 14. Fratelli d'Italia ha invece annunciato un sit-in alle ore 15 davanti al palazzo della Provincia in piazza Magnago.

«Il ministro Salvini dice di essersi attivato da tempo per la difesa dei confini italiani come lui stesso scrive oggi sui social - ma andando a Vienna non poteva sconsigliare proprio il cancelliere austriaco a non venire in Alto Adige - Italia, dove in queste ore assisteremo ad un atto che è tipico solo delle dittature sudamericane ? Kurz che viene a tirare la campagna elettorale per un partito 'italianò, la Svp», scrive Biancofiore in una nota. «Anche Kurz oggi è formalmente un migrante che travalica i confini del nostro Paese. Forza Italia non arretra e darà battaglia fino allo stremo in parlamento e tra la gente per affermare che Alto Adige è Italia e per denunciare colpevolmente il silenzio del governo che invito a battere un colpo, se ha a cuore tutti i suoi cittadini- da Brennero a Lampedusa sempre se ancora ritiene che questi siano i confini dell'Italia.

Oggi , in concomitanza con l'arrivo di Kurz a Bolzano, Forza Italia manifesterà tutto il suo disappunto», conclude.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 14 Settembre 2018, 13:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La Biancofiore in sit contro il cancelliere Kurz per l'Alto Adige
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-09-14 16:30:20
Ha ragione la Biancofiore, l'Austri non ha nessun motivo di riesumare una situazione che nel corso degli anni è stat dibattuta e dibattuta, Rispetto ad esempio gli abitanti di lingua italiana istriani, o i brettoni in Francia e così via gli altatesini hanno ottenuto non il 100, bensì il 110 per cento dei loro diritti in qualità di minoranza etnica. E questo dall'Italia e ancora ci sono minoranze al suo interno che lottano, non si sa bene per ottenere cosa di più. L'Austria dimentica con troppa facilità i soldati italiani morti in Alto Adige in attentati causati da questi gruppi di revanchisti ottusi. Sarebbe il caso di rammentarglielo.
2018-09-14 15:12:22
Brava, Kurz prova cosa vuol dire un poco di opposizione vera tra tanti che slurpano con mezzo metro di lingua sognando altri previlegi anche di la'..
2018-09-14 14:25:49
Togliere l'autonomia al Trentino Alto Adige!...
2018-09-14 13:58:51
Quello che NON capisco e' per quale motivo questo Kurz viene a fare una proposta vergognosa al Sud Tirolo Italiano, ma se ne guarda bene dal fare una simile proposta (dare il passaporto austriaco) alla porzione dei sud Tirolesi della Svizzera. Come se il sud Tirolo sia popolato da austriaci (residenti nella regione AUTONOMA, dal diciannovesimo secolo, SOLO), non da TRE GRUPPI CULTURALI e SOCIALI da migliaia di anni. Due pesi e tre misure, apparentemente, e lo Stato Italiano --dopo la morte di migliaia di soldati ITALIANI nella Prima Guerra Mondiale, il vergognoso (per l'Italia) trattato di Versailles del 1919 (chi puo' dimenticare le azioni CONTRO l'Italia del quasi muto Vittorio Emanuele ORLANDO, come testimoniato da tutti gli storici), e il passaggio di migliaia di ufficiali delle SS tedesco-austriaci per il sud-Tirolo (grazie anche alla Chiesa Cattolica -- a Roma e a Merano). Davvero, c'e' qualcosa che mi sfugge, riesco solo a pensare a tutti i giovani --soprattutto Italiani -- morti per questa terra e questi popoli...ed ora dimenticati e a mala pena tollerati.