Conte: «Con la Francia il caso è chiuso. Ora cambiamo l'accordo di Dublino»

Conte: «Con la Francia il caso è chiuso. Ora cambiamo l'accordo di Dublino»
«Macron mi ha detto che le frasi rivolte all'Italia non sono attribuibili a lui». Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dopo la lunga telefonata notturna avuta con il presidente della Republica francese. Il caso con Parigi, continua Conte, é «assolutamente chiuso, ora bisogna lavorare alla riforma del regolamento di Dublino. Ho ricevuto ieri sera tardi una telefonata da Emmanuel Macron - spiega il premier - il quale ci ha tenuto a precisare che le dichiarazioni uscite non sono a lui attribuibili, quindi non ha mai offeso l'Italia e il suo popolo. Adesso abbiamo anche concordato una comunicazione congiunta. Quindi una conversazione dai toni molto cordiali». «Dopo questo chiarimento iniziale - prosegue - abbiamo concordato sulla necessità di cooperare in modo stretto Italia-Francia ma coinvolgendo tutti i paesi europei, perché la questione dell'immigrazione è una questione la cui soluzione non può essere demandata solo all'Italia. Abbiamo quindi concordato che la mia visita a Parigi resta, lui ci teneva molto a mantenere questo invito e sarà da me raccolto».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Giugno 2018, 11:25






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Conte: «Con la Francia il caso è chiuso. Ora cambiamo l'accordo di Dublino»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-06-14 23:05:47
Il Trattato di Dublino non va abrogato, va esteso, in coerenza con il fatto che secondo il diritto internazionale una nave e' considerata territorio dello stato di cui batte la bandiera. Quindi, se la nave prende a bordo degli immigrati, e' QUELLO lo stato che se li dovra' prendere in carico. Per esempio, se li carica una nave tedesca, o se li porta fino in Germania, oppure li scarica in un paese terzo, dove pero' vengono imbarcati sul primo aereo per Francoforte o per Berlino o per Monaco di Baviera.
2018-06-14 12:30:08
Sono molto deluso da questa rinunzia alla rinunzia al viaggio a Parigi del nuovo Premier Prof. Conte; Salvini non si sarebbe certo accontentato della TELEFONATINA serale di Macron... Le offese all’Italia da parte di Macron, di essere un Paese cinico e irresponsabile (da che pulpito viene la predica...), si sono sentite in TV e poi, quell’altro del Partito di Macron, En Marche, che ha detto che la posizione dell’Italia è vomitevole... Come minimo, ci sarebbero dovute essere le scuse ufficiali della Francia. Inoltre, cosa andiamo a fare a Parigi? I Francesi sono dei furbacchioni e ci fregano sempre; probabilmente Macron desidera realizzare un asse Francia-Italia (per rafforzarsi lui) da contrapporre alla Germania. Ripeto, molto deluso dal comportamento del nuovo Governo, spero che Salvini intervenga in qualche modo.
2018-06-14 16:14:03
Probabilmente è così.