Giornalisti sgraditi al ristorante, il Movimento 5S si scusa via sms ma alle "Iene" parlano di fake news

PER APPROFONDIRE: m5s, palermo
Giornalisti sgraditi al ristorante, il Movimento 5S si scusa via sms ma alle "Iene" parlano di fake news

di Mario Ajello

C'è stata una cena di grillini, guidati da Grillo e Di Maio, in un ristorante di Palermo il venerdì prima delle elezioni siciliane. Per caso, a un tavolo, sedevano e stavano cominciando a mangiare tre giornalisti. Di Maio li vede e dice parole che tutti e tre sentono chiaramente: "O noi o loro". Ovvero, via i giornalisti o andiamo via noi. L'atmosfera si fa difficile. I tre giornalisti, tra cui il sottoscritto, decidono (forse sbagliando) di andare via, sentendosi sgraditissimi. Questi i fatti. Stupisce che Le Iene domenica sera abbiano costruito un servizio in cui si è sposata la versione grillina riassumibile in non è successo niente, e i giornalisti si sono inventati tutto. Il che sottintende, come al solito,  la tesi del complotto: ecco l'ennesima  fake news della stampa feroce - così feroce che uno dei tre cronisti e di un giornale non ostile ai cinque stelle - per mettere in cattiva luce i pentastellati e fargli perdere le elezioni siciliane.  

Viene da ridere. Ma anche da aggiungere qualche particolare. Come mai, se non è successo niente, appena i giornalisti hanno lasciato il ristorante sono stati inseguiti - 2 su 3 - da sms di scuse per l'accaduto da parte dello staff comunicazione del Movimento 5 Stelle? E come mai non sono stati sentiti anche loro, nel servizio delle Iene: forse perché avrebbero dovuto dire che, almeno loro, mentre gli altri gozzovigliavano allegramente, si sono scusati per il fattaccio? I loro sms sprizzavano (insincera?) vergogna: non vi offendete, dovete capire (vi si leggeva e vi si può leggere tuttora), che Luigi (Di Maio, ndr), voleva passare una serata in relax... Però, viene obiettato loro da uno dei tre via sms, Di Maio avrebbe potuto evitare i toni ricattatori "o noi o loro". Risposta: "È stanco morto, tre mesi di Sicilia, è stanchissimo....".
Si può capire tutto, ma non la voglia di capovolgere la verità ad uso propagandistico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 13 Novembre 2017, 16:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Giornalisti sgraditi al ristorante, il Movimento 5S si scusa via sms ma alle "Iene" parlano di fake news
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2017-11-14 11:58:45
Amburgo, non parlare di “Onestà e Sincerità,” l'ultimo fiore all'occhiello del m5s ad Agrigento: Fabrizio La Gaipa, uno dei candidati della lista M5s alle scorse regionali, è stato arrestato dalla squadra mobile di Agrigento con l'accusa di estorsione
2017-11-14 09:03:48
E di fake news si tratta visto che, il giornalista aveva asserito che il ristoratore in persona aveva chiesto loro di andarsene ma, proprio il titolare del ristorante lo ha smentito.
2017-11-14 02:03:28
....ma uno PER FORZA deve essere amico di tutti....?
2017-11-14 00:24:52
Jaques, E quale verità avresti potuto aspettarti se non la citazione dei versi del suo "Vangelo"?
2017-11-13 22:26:56
Sig. erdebas e Sig. Dutchman vi ringrazio dell’intervento. Non per prendere posizione in favore del M5S, ma mi permetto di far notare che da una parte c’è la dichiarazione del Ristoratore e il Servizio delle Iene, che a mia conoscenza non sono tolleranti con nessuno, dall’altra il commento con delle puntualizzazioni, del Giornalista del Gazzettino, il Sig. Mario Ajello. Per togliere ogni dubbio su due aspetti fondamentali che caratterizzano il M5S, “l’Onestà e la Sincerità,” ed eliminare nel contempo le critiche che vengono spesso rivolte, a mio giudizio ingiustamente, alla categoria dei Giornalisti, che svolgono il proprio lavoro con serietà e professionalità, sarebbe giusto che il Sig. Mario Aiello pubblicasse le foto degli sms ricevuti corredati dal tabulato della Compagnia telefonica. Mi pare una richiesta giusta e questo chiarirebbe molte cose sul M5S e anche sul livello dell’Informazione in Italia.